Giro d’Italia 2021: Caleb Ewan vince lo sprint a Cattolica.

Il corridore della Lotto Soudal torna a vincere dopo la tappa dell’UAE Tour conquistata a febbraio. Cadono Landa, Fiorelli e Dombrowski. De Marchi sempre in rosa.

E menomale che si sarebbe dovuto trattare di una tappa “piatta”, come suggerito dal profilo altimetrico. La Modena-Cattolica, quinta frazione del Giro d’Italia 2021, rischia invece di diventare uno snodo cruciale, perché miete una vittima illustre. Milkel Landa, capitano della Bahrain, cade a 4,5 chilometri dalla fine, tradito da uno spartitraffico, e dovrà sicuramente abbandonare la corsa, dal momento che è apparso piuttosto dolorante alla clavicola destra e non è riuscito a concludere la gara. Insieme a lui, nell’impatto sono rimasti coinvolti anche Dombrowski e Fiorelli, capaci di conquistare il podio ieri.

La cronaca di gara racconta invece di pronostici rispettati, almeno per quello che riguarda il risultato finale. Ci si aspettava la vittoria di un velocista e, alla fine, ne sono arrivati ben tre sul traguardo a contendersi la tappa: Elia Viviani (Cofidis) e Giacomo Nizzolo (Qhubeka) hanno lanciato la volata nel rettilineo finale, ma sono stati entrambi rimontati dal folletto australiano Caleb Ewan, che coglie così un nuovo successo dopo quasi tre mesi (l’ultima la Yas Mall-Abu Dhabi all’UAE Tour).

Non cambia padrone la maglia rosa, che resta sulle spalle del nostro Alessandro De Marchi, e l’Italia continua a godersi un buon rendimento complessivo grazie ai suoi specialisti di punta. Il secondo posto finale vale anche la leadership della classifica a punti per Nizzolo, che si tinge di color ciclamino.

Menzione speciale per Simon Pellaud (Androni), ancora una volta in fuga dopo la tappa di Biella. Suo il secondo attacco, condotto insieme a Davide Gabburo della Bardiani, che è stato riassorbito dal plotone solo a pochi chilometri dal traguardo. Per ciò che riguarda la classifica generale, detto che De Marchi resta in rosa, scalano alcune posizioni uomini di classifica come Vlasov (ora sesto a un minuto e 24) ed Evenepoel (settimo a uno e 28). Entra ufficialmente in top 10 Egan Bernal (decimo con un ritardo di uno e 39), mentre resiste in alta classifica Attila Valter (maglia bianca, quarto a un minuto esatto), giovane corridore magiaro che si candida a sorpresa del giro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus