F1, i motorizzati Renault passano a BP/Castrol

Le indiscrezioni degli ultimi mesi sono diventate realtà. La Renault ha ufficializzato che, nel 2017, tutti i team che montano la power unit transalpina passeranno a BP/Castrol per quel che riguarda i carburanti e i lubrificanti. Anche la McLaren, stando agli ultimi rumors, dovrebbe fare la stessa mossa, ma finora non c’è niente di concreto.

Cyril Abiteboul, AD di Renault Sport (foto da: mtv.fi)

Nel comunicato diffuso dalla Renault, è l’AD Cyril Abiteboul a prendere la parola: “Le nuove regole sull’aerodinamica nel 2017 comporteranno un incremento sostanziale della potenza. Perciò carburanti e lubrificanti svolgeranno un ruolo ancora più importante rispetto a quello svolto dal 2014, in termini di prestazioni complessive“.

Le scuderie che forniamo e BP/Castrol sono impazienti di affrontare le sfide che ci pone la Formula 1 e siamo certi che ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi, sia nel 2017 che in futuro“, ha proseguito Abiteboul.

A Motorsport.com, invece, sempre Abiteboul ha parlato del fatto che, in questo campionato, la Renault si troverà a lavorare con fornitori diversi, visto che la Red Bull è passata a Exxon/Mobil. “Io ho sempre preferito la semplicità e penso sia meglio lavorare con un solo collaboratore” – sottolinea Abiteboul – “Ma già in passato altri fornitori di motori hanno convissuto con una situazione simile e sono riusciti a vincere. Avere due fornitori può creare competizione, ispirazione, allo stesso modo di fornire vari team. Il lavoro della Red Bull, ad esempio, è fonte di ispirazione per noi ad Enstone. L’analisi comparativa in questo sport non è inutile, ma crea problemi di protezione dei dati di tutti quelli con i quali lavoriamo. Ma non rappresenta un qualcosa di impossibile“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo