F1 Mercedes: Aldo Costa e Marc Ellis saluteranno ad inizio 2019

Aria di rivoluzione in casa Mercedes. Nel pomeriggio di ieri, infatti, il team anglo-tedesco ha ufficializzato l’addio di due figure di spicco dell’organigramma del team, elementi chiave del dominio delle Frecce d’Argento nell’attuale era ibrida. Parliamo dell’italiano Aldo Costa (Engineering Director) e di Marc Ellis (Performance Director), che saluteranno la compagnia ad inizio 2019, facendo posto a John Howen e Loic Serra. Costa resterà come consulente, mentre Ellis si prenderà un anno sabbatico.

Aldo Costa, Engineering Director della Mercedes. L’ingegnere italiano saluterà, come Marc Ellis, ad inizio 2019 (foto da: trofeobandini.com)

Si chiude così un ciclo, all’interno del team di Brackley, Un ciclo dorato che, a partire dal 2014, ha prodotto ben quattro doppiette consecutive nei Mondiali Piloti e Costruttori, che lascia il posto ad un altro, costituito con elementi cresciuti dall’interno, con una preparazione della successione cominciata già da tempo, come suggerisce il team principal Mercedes, Toto Wolff, raggiunto da Motorsport.com: “Mark ed Aldo hanno entrambi contribuito a definire i tempi e le modalità di questi cambiamenti, e credo che il futuro della squadra sia molto brillante ed assolutamente in buone mani. E’ una fase molto importante per il nostro team, e siamo orgogliosi di poter lasciare il testimone senza problemi alla prossima generazione di figure leader del team“.

Il manager austriaco passa quindi ai ringraziamenti: “Con Aldo ho condiviso tanto. A partire da molte cene sin dal 2013 ad Oxford, passando per i bellissimi momenti vissuti durante la Mille Miglia dell’anno scorso. Aldo è una persona davvero eccezionale, che mi ha insegnato tanto sia dal punto di vista umano che professionale. Per quanto riguarda Mark, non ci saremmo mai aspettati, la prima volta che ci incontrammo, che saremmo andati incontro a così tanti successi. Mi mancheranno le nostre discussioni, miranti sempre alla voglia di vincere“.

E’ il turno, quindi, di Aldo Costa, le cui sensazioni sono state raccolte ancora una volta da Motorsport.com. “Ho vissuto un’esperienza fantastica lunga sette anni in Mercedes. Un’esperienza fantastica sia professionalmente, che dal punto di vista delle esperienze di vita, molto utili anche alla mia famiglia” – spiega il 57enne ingegnere parmense – “Grazie alla meravigliosa attitudine dei miei colleghi, impiegai poche settimane dal momento del mio arrivo, nel 2011, per ambientarmi e sentirmi a casa“.

Voglio ringraziare in particolar modo Toto Wolff, per la fiducia ed il sostegno dimostratomi in questi anni. Insieme abbiamo condiviso la crescita della squadra fino al successo, ed ora il nostro obiettivo è formare un gruppo ancor più forte per affrontare al meglio le sfide del prossimo decennio” – prosegue Costa – “Nel corso dell’ultimo anno, con Toto e James (Allison), abbiamo preparato il piano di successione a lungo termine, per aiutare la prossima generazione di leader della squadra a svolgere il lavoro nel miglior modo possibile. Sono felice di passare il testimone in mani capaci e di restar di fianco al team come consulente“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo