F1, McLaren: Eric Boullier non è più il Racing Director del team inglese

I risultati deludenti della McLaren, finora in affanno anche malgrado il passaggio dalla motorizzazione Honda a quella Renault, hanno cominciato a produrre i loro effetti, in primis a livello di organigramma del team con sede a Woking. In giornata, infatti, è arrivata l’ufficialità delle dimissioni di Eric Boullier dal ruolo di Racing Director McLaren, ruolo ricoperto da febbraio 2014.

Eric Boullier, ex racing director McLaren (foto da: thebestf1.es)

Il team inglese ha comunicato la decisione tramite una nota ufficiale, nella quale si specifica come Boullier abbia presentato le dimissioni nei giorni scorsi al CEO del McLaren Technology Group, Zak Brown. Le mansioni del francese verranno svolte d’ora in poi da tre personaggi diversi: Simon Roberts, per quasi un decennio direttore operativo del team, si occuperà della parte ingegneristica, logistica e produttiva; Andrea Stella sarà Performance Director, spettandogli la supervisione delle operazioni a bordo pista; Gil De Ferran, 50enne ex pilota brasiliano, avrà il compito di massimizzare il potenziale del team ogni weekend di gara.

Sono orgoglioso di aver lavorato per un team fantastico come la McLaren nelle ultime 4 stagioni, ma devo riconoscere che è il momento giusto per fare un passo indietro” – ha commentato a caldo Boullier – “Voglio augurare il meglio a tutti i membri della McLaren per il prosieguo della stagione e per futuro“.

Queste le prime parole di Zak Brown: “Le prestazioni della monoposto 2018, la MCL33, non hanno soddisfatto nessuno, specialmente i nostri fan. Ma non è colpa delle centinaia di uomini e donne che ogni giorno lavorano duramente nel team. Le cause sono sistemiche e strutturali, richiedendo dei cambiamenti importanti dall’interno. Con l’annuncio di oggi iniziamo ad indirizzare questi problemi compiendo il primo passo della nostra rimonta. Voglio cogliere l’occasione per ringraziare, a nome del team, Eric per il contributo che ha dato alla McLaren, augurandogli il meglio per il futuro“.

Brown è poi passato a spiegare quali saranno i compiti che ricopriranno i vari Roberts, Stella e de Ferran. “Abbiamo iniziato a semplificare l’organizzazione, pensando che la nostra struttura e il modo di lavorare ci hanno portato alla condizione attuale del team. Il responsabile che dovrà riferire a me tutto ciò che riguarda l’organizzazione sarà Simon Roberts, il nuovo direttore operativo di McLaren Racing, chiamato a supervisionare i reparti di produzione, ingegneria e logistica” – sottolinea il manager statunitense – “Andrea Stella sarà il nuovo performance director del team e responsabile delle operazioni in pista, con il compito di massimizzare le prestazioni del team nel corso del fine settimana. Lo farà nelle poche gare in cui sarò assente e manterrà lo stesso ruolo quando io ci sarò“.

Gil de Ferran lo abbiamo ingaggiato pochi mesi fa, cercando un profilo di grande esperienza sportiva, capace di trarre il massimo dai nostri piloti ed ingegneri. Una persona al di fuori del team, capace di individuare gli errori. Non era nei piani averlo nel ruolo odierno” – conclude Brown – “Gli abbiamo dunque affidato il ruolo di direttore sportivo, un settore nel quale abbiamo pensato potesse dare il suo meglio, contribuire nel migliore dei modi“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo