F1, la Mercedes sceglie la stabilità: rinnovo anche per Valtteri Bottas

La Mercedes sfrutta il weekend di Hockenheim per chiudere tutte le speculazioni riguardo la coppia di piloti del prossimo futuro. A 24 ore di distanza dall’annuncio del rinnovo fino a fine 2020 di Lewis Hamilton, il team di Brackley fa lo stesso e, poco fa, ha ufficializzato lo stesso anche per quel che riguarda Valtteri Bottas. Si tratta di un contratto 1+1: Valtteri avrà assicurato il sedile solo per il prossimo anno, ma vi è una clausola che, se esercitata da Mercedes, permetterà all’ex Williams di essere il compagno di box di Hamilton anche nel 2020.

Valtteri Bottas, durante le qualifiche austriache, che gli hanno regalato l’unica pole finora del 2018. La Mercedes ha rinnovato per il 2019 anche il finlandese (foto da: twitter.com/F1)

E’ una bella notizia sapere che correrò per la Mercedes nel 2019 ed è bello annunciarlo qui ad Hockenheim, la pista di casa della Mercedes ma anche quella dove ho ottenuto la mia prima vittoria in monoposto, nel 2007” – ha sottolineato Bottas – “Pur se c’è ancora tanto da fare, quest’anno sono riuscito a fare un bel passo avanti. Non siamo stati molto fortunati finora, ma la squadra conosce il mio valore e questo rinnovo è un grande segno di fiducia nei miei confronti“.

Mi piace lavorare con il team e anche essere compagno di squadra di Lewis. Tra di noi c’è un buon rapporto, onesto e diretto, e puntiamo sempre ad ottenere i risultati migliori per la Mercedes” – ha continuato il pilota finlandese – “Ora che lo scenario del prossimo anno è stato chiarito, possiamo concentrarci completamente nella lotta per il campionato. Ovviamente il mio obiettivo è quello di continuare ad esprimermi ad alto livello, per rendere più facile la decisione della squadra per il 2020“.

Ovviamente, non ha mancato di esprimersi il team principal Mercedes, Toto Wolff: “Siamo lieti di prolungare il contratto di Valtteri con la Mercedes per almeno un’altra stagione, confermando la nostra line-up per il 2019 proprio prima della gara di casa di Hockenheim. Le prestazioni di Valtteri, quest’anno, sono state ottime e, se non fosse per i nostri errori e la sua sfortuna, potrebbe essere anche in testa al Mondiale in questo momento“.

La nostra decisione non si è basata solo sulle indubbie velocità ed etica del lavoro di Valtteri, ma è stata anche una questione di carattere. Il suo rapporto con la squadra, con Lewis, è aperto e fiducioso, senza alcuna politica” – aggiunge Wolff – “Questi sono gli ingredienti e i valori di cui hai bisogno quando lotti con rivali forti in entrambi i campionati. Sono entusiasta di avere ancora Valtteri nel team e non vedo l’ora di festeggiare molti altri successi con lui“.

In Mercedes dallo scorso anno, dopo quattro annate in Williams, Bottas con il team di Brackley ha finora totalizzato, in 30 gare (107 totali), 3 vittorie, 5 pole, altrettanti giri record (su 6) e 409 punti totali (su 820 in carriera).

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo