F1 GP Spagna 2020, Qualifiche Ferrari: Leclerc e Vettel delusi per il risultato

Qualifiche amare per i ferraristi al Montmelò, con Leclerc e Vettel appena 9° e 11°

Come prevedibile, il Montmelò di Barcellona, almeno al sabato pomeriggio, non ha riservato gioie ai ferraristi. Questione di centesimi di secondo, o millesimi, come nel caso di Sebastian Vettel (11°), eliminato in Q2 per la terza volta di fila, stavolta per la miseria di 2 millesimi, il gap infinitesimale che lo ha diviso da Lando Norris. Senza contare che Alex Albon, 9° al termine della Q2, gli è arrivato davanti per 5 millesimi.

Charles Leclerc ha raggiunto la Q3, ma in fin dei conti non ha fatto granché meglio del compagno di squadra. Al termine della sessione decisiva, infatti, il monegasco ha dovuto accontentarsi della 9° piazzola domani in griglia, ad appena 53 millesimi dalla 6°, occupata ancora da Albon. Di seguito, le dichiarazioni dei due piloti di Maranello.

Anche in Spagna la Ferrari soffre in Qualifica, con Leclerc in foto) 9° e Vettel 11° (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Dopo queste qualifiche non posso dirmi che deluso” – taglia corto Leclerc – “Non mi sono sentito a mio agio con la vettura. A inizio sessione non era neanche troppo male, ma poi ho avuto sempre più sottosterzo e la guidabilità è peggiorata sempre di più. Dobbiamo analizzare per bene cosa è successo, perché questa nona posizione è davvero deludente“.

Oggi non sono riuscito ad essere sufficientemente veloce nei giro lanciato e domani dovrò prendere il via con gomme Soft, non certo la miglior configurazione possibile per l’inizio gara” – continua – “Subito dietro di me, invece, ci saranno piloti con pneumatici Medium e Hard, che rappresentano probabilmente l’opzione migliore. Temo che non sarà affatto una gara facile“.

Così Vettel: “Sono andato molto vicino a passare il taglio per accedere al Q3, ed è stato un peccato non riuscirci per appena due millesimi. Ho provato di tutto, ma ho faticato fin dall’inizio del weekend per trovare il bilanciamento ideale. Tuttavia dobbiamo pensare positivo e, avendo libertà nella scelta della gomma con la quale partire, per la gara possiamo giocarci una strategia un po’ diversa dagli altri. Abbiamo questa notte per ragionarci su“.

Nel complesso, il mio primo settore era ok, ma già in quello centrale la vettura cominciava ad essere più nervosa; in particolare in curva 7 faticavo parecchio, ma anche alla 5 ero in difficoltà. Nel settore finale andavo meglio, ma pure lì ho avuto problemi a trovare il giusto bilanciamento” – prosegue il tedesco – “Dobbiamo guardare bene i dati per cercare qualche indicazione che possa essere utile domani in gara“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo