F1 GP Francia 2019: le dichiarazioni di Vettel e Leclerc dopo le Qualifiche

Come da previsioni, sono state delle qualifiche complicate per la Ferrari al Paul Ricard di Le Castellet, anche se non si pensava in questi termini, soprattutto per Sebastian Vettel. Il tedesco, reduce dalla pole in Canada e da un’ottima Q2, che l’aveva visto in 2° posizione con le ‘gialle’ a soli 69 millesimi da Valtteri Bottas, è incappato in una Q3 da incubo. Nel primo tentativo, qualche errore e una cambiata fallita in rettilineo l’hanno costretto ad abortire il tentativo; nel secondo, invece, una SF90 praticamente inguidabile l’ha portato ad un misero 7° tempo, a +1.480 dalla pole e dietro non solo al compagno di box e alla Red Bull di Max Verstappen, ma anche alle due McLaren di Lando Norris e di Carlos Sainz, vere sorprese del sabato pomeriggio francese. Meglio sicuramente è andata a Charles Leclerc, che stavolta non ha commesso errori ed ha ottenuto una tranquilla 3° posizione in griglia, seppur lontano da Lewis Hamilton (+0.646).

Charles Leclerc (in foto ad inizio Q1) ha ottenuto il 3° tempo nelle Qualifiche del Gran Premio di Francia 2019. Molto meno bene è andata a Sebastian Vettel, solo 7° (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Cominciamo le dichiarazioni con un deluso Sebastian Vettel: “Non penso sia un discorso di pacchetto, è proprio mancato il feeling con la macchina, soprattutto in Q3. Durante queste qualifiche andava e veniva” – spiega laconico il tedesco – “Sinceramente, la fase finale della Q3 è stata piuttosto strana. Ovviamente non siamo dove vorremmo essere, ma domani abbiamo comunque l’opportunità di fare una bella gara e di divertirci. C’è sempre un motivo per guardare avanti e pensare a far bene“.

Passiamo quindi a Charles Leclerc: “Ero ben consapevole che il mio punto debole nelle ultime gare è stato portare gli pneumatici nella giusta finestra d’utilizzo nella Q3; per cui ho lavorato sodo per arrivare pronto in questo aspetto, e sono contento di vedere miglioramenti” – sottolinea il monegasco – “Nonostante un vento che cambiava continuamente direzione, e l’aver perso tempo tra curva 8 e curva 9, direi che ho fatto un buon giro, e la monoposto mi ha dato le sensazioni giuste al momento giusto“.

Le Mercedes? Il gap da loro è oggettivamente grande” – continua Leclerc – “Penso sarà molto complicato domani poter stare con loro, dato che nelle libere di ieri hanno mostrato di avere un gran passo. Sarà fondamentale partire bene, poi vedremo. Certo, se dovessi trovarmi davanti le cose diventerebbero un pò più facili, ma allo stato attuale non sarà per niente semplice“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo