F1 GP Bahrain 2020: Le dichiarazioni piloti dopo le qualifiche

La Formula 1 per queste qualifiche in notturna ha indossato il suo miglior abito da sera, regalando ai molti appassionati delle sessioni piuttosto avvincenti ma quasi a senso unico. Il dominio Mercedes è stato straripante, i due piloti hanno monopolizzato i primissimi posti in griglia con Hamilton che è anche riuscito a battere il record della pista (ricordiamolo, si tratta del circuito di Sakhir in Bahrain, una perla nel deserto).

Nonostante abbia già conquistato l’ennesimo titolo mondiale il pilota inglese non è ancora mentalmente in “vacanza”, pronto ad onorare al meglio queste ultime gare che restano ancora da disputare.

Immediatamente dietro di lui si assesta il compagno di scuderia Valtteri Bottas, con un’altra prestazione molto convincente, per poter mettere alle spalle la brutta figura avvenuta in Turchia, nello scorso turno.

Un’altra scuderia che può ampiamente sorridere è la Red Bull, anche lei monopolizzatrice della seconda fila in griglia. L’uomo di punta della squadra, Max Verstappen, porta la sua monoposto sul gradino più basso del podio di qualifica con il tailandese Albon in quarta posizione. Come molto spesso è accaduto in questa stagione, l’unica squadra in grado di poter impensierire la Mercedes (volendo essere buoni e, forse, anche un po’ ripetitivi ) è proprio la Red Bull che, tranne qualche sbavatura momentanea, si è sempre dimostrata molto costante e competitiva.

Chi è rimasta con la testa in Turchia, invece, è la Ferrari che nelle qualifiche odierne non è riuscita a passare neanche in Q3 per giocarsi i primi dieci posti in griglia. Basta pensare che l’anno scorso su questa pista Charles Leclerc riuscì ad ottenere una grande pole position. Naturalmente non ci si aspettava di rivedere la grande prestazione dell’anno passato (per ovvii problemi di competitività soprattutto legati al motore) ma almeno cercare di trovare quel guizzo in più, portare la macchina lontano con il cuore (i piloti, dal canto loro, non lo mettono in dubbio), non con il tanto tribolato motore e cercare ancora uno stimolo che possa regalare le ultime soddisfazioni in una stagione molto difficile. Alla fine dei giochi, le due Ferrari chiudono in undicesima e dodicesima posizione con il tedesco Sebastian Vettel davanti al giovane Leclerc. Inutile dire che la rossa punterà tutto su una buona partenza in rimonta nella gara di domani, molta strategia e, perché no, anche un po’ di fortuna.

Vediamo cosa hanno detto i protagonisti di oggi:

Mercedes

Lewis Hamilton: “Il giro è iniziato bene. Forse in curva 1 avrei potuto fare qualcosa di più dato che non ho centrato perfettamente il punto di corda, mentre avrei potuto percorrere più velocemente curva 6. Si può sempre guadagnare e sono certo che se avessi avuto la possibilità di fare un altro giro potrei migliorare in quei punti”. “E’ sempre una questione di millesimi, andiamo sempre al limite e si deve trovare il bilanciamento perfetto. Cerchi sempre di dare il massimo in ingresso curva, ma al contempo devi anche pensare ad essere efficace in uscita. Ad ogni modo è stato un giro molto pulito e posso essere contento”. “Non ho festeggiato granché, mi sono allenato in vista di questa gara cercando di restare concentrato sull’obiettivo. Questo risultato rispecchia quello che siamo riusciti ad ottenere come team. Io continuo a stupire i miei ragazzi e loro fanno lo stesso con me”.

Fonte: profilo Twitter Mercedes

“Questa stagione è stata molto difficile per noi, anche se dall’esterno non può sembrare così. Essere qui in Bahrain e riuscire a realizzare un giro così è stato molto divertente. Ci siamo goduti la sessione senza particolare stress”.

Valtteri Bottas: “Il giro mi ha dato una bella sensazione, e questo è un problema perché in questi casi pensi di aver tirato fuori il massimo dalla vettura. In realtà il tempo non è arrivato e sono confuso”.

“Non penso di aver commesso errori, l’ultimo tentativo mi è sembrato davvero molto buono. Forse ci sono piccoli dettagli da rivedere, forse avrei potuto affrontare qualche curva in modo più pulito. Devo analizzare il tutto e capire. Ad ogni modo la cosa positiva è aver monopolizzato la prima fila.”. “Non penso che ci sia stato un problema sulla vettura, i long run sono andati bene. Vedremo domani”.

Red Bull

Max Verstappen: “Il mio giro è stato abbastanza buono ma ci è mancato un po’ di grip sul posteriore della vettura nelle curve a bassa velocità, ma nel complesso è stata una qualifica piuttosto decente. Ovviamente mi sarebbe piaciuto lottare per la pole, ma visto che non è stato possibile penso che sia giusto partire terzo e dalla parte pulita della griglia.

Fonte: profilo Twitter Red Bull

“Vediamo come andremo domani in gara perché è molto difficile con le gomme qui, quindi speriamo di aver trovato il giusto compromesso su questo. Abbiamo diverse gomme tra cui scegliere quindi si spera che tutto vada a nostro favore, ma vedremo. È sempre difficile dire se possiamo lottare contro la Mercedes e penso che abbiano decisamente accelerato il loro ritmo oggi, ma cercherò di rimanere il più vicino possibile e spero di trovare un’opportunità “.

Ferrari

Sebastian Vettel: “Avere solo un giro a disposizione non è mai ideale e questo lo si è visto bene oggi in Q2. Abbiamo mancato l’accesso alla fase successiva per poco più di un decimo ma nell’unico giro lanciato prima mi sono trovato davanti George Russell, che mi ha impedito di prendere la scia di Charles, e poi non sono riuscito ad avere un secondo settore perfetto. Questo non fa che aumentare il rammarico perché, se è vero che qui sapevamo di valere una posizione a centro gruppo, lo è altrettanto che potevamo essere tranquillamente nei primi dieci anziché in sesta fila.

Fonte: profilo Twitter Ferrari

Detto questo, sono fiducioso che per la squadra ci sia ancora la possibilità di portare a casa un bel po’ di punti domani. La gara, per le caratteristiche di questa pista, si giocherà soprattutto sul piano della gestione pneumatici e credo che in questo senso possiamo giocarci delle buone carte. Bisognerà essere furbi come le volpi, avere pazienza e non sbagliare nulla”.

Charles Leclerc: “Dopo le prove libere di questa mattina non credevo che avremmo potuto fare meglio della dodicesima posizione ma, considerando come è andata la qualifica, ho la sensazione che invece qua e là avremmo potuto fare meglio e per questo non posso nascondere la mia delusione per non essere riuscito a entrare nella top ten.

Seb ed io siamo i primi in griglia ad avere libera scelta in termini di pneumatici ma non credo che qui si tratterà di un grande vantaggio: infatti partire con le Medium sembra la scelta migliore ma anche gran parte delle vetture davanti a noi dovrà schierarsi con la stessa mescola. Sarà una gara difficile, nella quale le gomme si surriscalderanno facilmente e in cui riuscire a gestirle potrà fare la differenza”.

Fonte immagine in copertina: profilo Twitter Mercedes

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus