F1 GP Bahrain 2020: Le dichiarazioni piloti dopo le libere del venerdì

La stagione di Formula 1 2020 sta per terminare, l’appuntamento di questo weekend in Bahrain è il terz’ultimo previsto in calendario ma nessun pilota ha minimamente intenzione di mollare, tutte le scuderie sono pronte ad onorare al meglio anche questo particolare appuntamento in notturna sul circuito Sakhir, costruito nel bel mezzo del deserto arabo.

Neanche a dirlo, il primo tempo segnato nelle PL di oggi è quello di Lewis Hamilton, primatista in entrambe le sessioni. Molte monoposto hanno anche optato per effettuare qualche test tecnico sulle vetture anche in vista della nuova stagione 2021, pneumatici nuovi compresi ma che sembrano non aver invertito il classico trend del dominio Mercedes (Bottas è infatti rispettivamente in seconda e terza posizione nelle due PL ). Appena dietro le due frecce nere si assesta Max Verstappen con la sua Red Bull, unico vero avversario in grado di attaccare i tempi della scuderia tedesca, almeno in PL2, in quanto nella prima sessione aveva concluso in sesta posizione. Le varie “red flag”(che indicano lo stop momentaneo della sessione) che potevano rendere  le performance delle monoposto intermittenti non hanno, però, distratto i piloti in pista, rimasti sempre concentrati sulle proprie prestazioni, nonostante la curiosa intromissione sul circuito (in PL2 ) di un cane desideroso del suo attimo di gloria, prontamente allontanato.

Le due Ferrari non hanno convinto, anche loro impegnate con vari test in previsione della nuova stagione, ma ancora una volta non abbastanza e sufficientemente competitive. La prima sessione si conclude con un distacco di un secondo e mezzo dalla vetta determinando per il monegasco Leclerc l’undicesima posizione e per Sebastian Vettel quella immediatamente successiva.  Le cose non migliorano con il calare della sera, anzi. Il tedesco conclude la giornata di oggi in dodicesima posizione e Leclerc farà segnare il quattordicesimo tempo, lontanissimo da quanto fatto dalla Mercedes di Hamilton, in testa alla sessione.

Vediamo cosa hanno dichiarato i protagonisti odierni:

Mercedes

Lewis Hamilton: “E’ stato bello tornare in pista, adoro guidare. Oggi però è stato quasi come una giornata di test, quindi non la mia giornata preferita. Ovviamente, quando si simula la qualifica è sempre divertente, ma oggi non siamo riuscito a fare molti giri così”.

“Non sono particolarmente contento del nostro bilanciamento attuale. Ma penso che probabilmente tutti si trovino in una situazione simile, perché la pista è abbastanza scivolosa e anche le folate di vento sono piuttosto fastidiose”.

“Questa pista fa lavorare le gomme in maniera completamente diversa rispetto all’ultima gara in Turchia o a Portimao. Qui, invece che fare un giro veloce cercando di mettere della temperatura nelle gomme, si cerca di andare piano nell’out lap per non scaldarle troppo, perché si genera molto calore. Abbiamo sicuramente del lavoro da fare, queste gomme si surriscaldano sempre”.

Fonte: profilo Twitter Mercedes

“Riguardo le gomme sto facendo del mio meglio per non dire nulla! Purtroppo, negli ultimi due anni abbiamo avuto le stesse gomme. Alla fine del 2019 hanno portato delle gomme nuove, come fanno normalmente, ma erano andate un pochino peggio ed è stato deciso di confermare le stesse dello scorso anno”.

“Hanno avuto due anni per sviluppare una gomma migliore e sono arrivati con una che pesa tre chili in più ed è tipo un secondo più lenta al giro. So che per i tifosi non fa alcuna differenza, ma per i piloti è diverso. Se si torna indietro dopo due anni di sviluppo, non so cosa stia succedendo”.

“Non mi sono sentito per niente bene ed è una preoccupazione. Voglio dire, se questo è tutto quello che hanno ed è il meglio che possono fare, allora è chiaro che è meglio restare con gli pneumatici attuali”.

Valtteri Bottas: La nostra giornata, dopo tutto, è stata buona, se consideriamo le performance e il feeling con la vettura la prima sessione è stata più complicata e mi aspetto lo stesso domani, perché con il sole le temperature sono più alte e c’era anche il vento. In entrambe le sessioni siamo stati disturbati dal traffico, con un po’ di errori qua e là, possiamo certamente fare meglio. Non sono completamente soddisfatto del bilanciamento, dobbiamo ancora lavorarci”.

“E’ difficile dire se siamo competitivi perché il nostro programma è stato completamente diverso da quello delle altre squadre, concentrandoci sulle nuove gomme Pirelli. Credo che Reed Bull sia vicina, sono andate molto bene nelle FP2. La sfida più grande, in Bahrain, è quella di non surriscaldare le gomme, un problema che non si è presentato nelle ultime gare, per cui dobbiamo adattare i nostri stili di guida. C’è tanto da imparare per domani“.

 Red Bull

Max Verstappen: “Avevo alcuni supporti di prova sulla macchina nelle FP1 e non abbiamo completato tutti i giri che volevamo fare, ma la seconda prova è stata migliore. Non hai mai il perfetto equilibrio e ci sono ancora parecchie cose da capire, ma in generale è stato un venerdì positivo. Le Mercedes sono veloci ma non è una sorpresa e da parte nostra ci concentreremo solo su come ottenere il meglio dalla nostra macchina anche e soprattutto in gara poiché qui può davvero essere aggressiva.

Fonte: profilo Twitter Red Bull

“Abbiamo provato alcune delle gomme 2021 in entrambe le sessioni, ma è difficile sapere quali mescole stavamo utilizzando. Eravamo un po’ dappertutto in termini di grip ed equilibrio ma questo è qualcosa che Pirelli può guardare ed è il momento di fare questi test. “

Ferrari

Charles Leclerc: “È stato un primo giorno difficile. Mi aspettavo qualcosa di meglio perché tradizionalmente quella di Sakhir è stata sempre una pista molto amica del team negli ultimi anni. Questo fine settimana però sembra che siamo un po’ in difficoltà: per lo meno lo siamo stati in questo primo giorno. Di solto però siamo piuttosto bravi a risolvere i problemi dall’oggi al domani, quindi speriamo di lavorare bene stasera e di tornare più forti per la qualifica.

Gli aspetti che dobbiamo migliorare penso ci siano abbastanza chiari: mi riferisco al bilanciamento, poiché al momento è abbastanza difficile gestire la macchina in curva e io ho commesso anche alcuni errori. Inoltre, nel complesso, non ho guidato benissimo oggi. I distacchi tra piloti sono minimi, quindi tutto ciò che possiamo guadagnare potrà darci un grande vantaggio”.

Sebastian Vettel: “Oggi nella prima sessione avevamo il sole, mentre nella seconda abbiamo girato dopo il tramonto, tuttavia, forse a causa del periodo dell’anno nel quale ci troviamo, c’è stata molta meno differenza di temperatura tra le due sessioni rispetto alle edizioni precedenti della gara. Credo che quest’anno la pista di Sakhir non si adatti a noi così bene come in passato, ma abbiamo ancora del lavoro da fare e c’è margine per migliorare in vista di domani.

Fonte:profilo Twitter Ferrari

Guardando alla gara di domenica, sappiamo che il tracciato è molto severo con le gomme e che è difficile farle durare a lungo, credo però che sia lo stesso per tutti. Non è ancora ben chiaro quale sia la mescola che lavora meglio, e di conseguenza quante soste sarà necessario fare. Prima però ci dobbiamo concentrare sulla qualifica, poi penseremo al Gran Premio, perché se è vero che i punti si assegnano domenica, è indubbio che più avanti parti e migliori sono le tue possibilità dal momento che si può puntare su più opzioni di strategia e di gestione delle gomme”.

Fonte immagine in copertina: profilo Twitter Formula 1

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus