F1 GP Bahrain 2019, Vettel e Leclerc: “Abbiamo lavorato tanto su quanto è successo in Australia”

Siamo solo alla seconda gara di questo 2019, ma per la Ferrari si tratterà già di un appuntamento importantissimo. Dopo il debutto molto deludente in Australia, il Cavallino Rampante è chiamato a riscattarsi sul circuito del Sakhir, dov’è reduce da due vittorie consecutive. Sebastian Vettel e Charles Leclerc, rispettivamente 4° e 5° all’Albert Park, sperano di ritrovare la SF90 vista nei test, in modo da dare l’assalto a Mercedes e Red Bull e dare il vero start alla loro stagione.

Charles Leclerc, immortalato nel giovedì del Sakhir, dove nel weekend si correrà il Gran Premio del Bahrain (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Vettel è stato il primo a presentarsi davanti ai giornalisti nell’hospitality della Ferrari. Il quattro volte campione del mondo si è mostrato molto rilassato, toccando vari argomenti: “Abbiamo svolto un grande lavoro di analisi, perché nel weekend di Melbourne non ci siamo confermati dove volevamo essere. Sono state due settimane molto intense, e penso che abbiamo alcune risposte ma non tutte, dato che non è possibile tornare in pista a Melbourne e fare una verifica sul campo“.

Ma adesso dobbiamo guardare avanti” – prosegue Sebastian – “Il Sakhir è una pista diversa e siamo convinti di avere dati che dovrebbero aiutarci ad essere più competitivi. Non siamo nella posizione per poter fare pronostici, quindi dobbiamo aspettare e vedere. I nostri avversari? Avendo corso solo una gara, è troppo presto per dire chi sarà e chi non sarà in lotta per il titolo. C’è bisogno di tempo per avere un quadro più chiaro, ma sarebbe fantastico avere più piloti a duellare“.

Sull’ordine di scuderia in Australia, Vettel è chiaro: “Penso che dal punto di vista del team fosse chiaro che il quarto e il quinto fosse il miglior risultato possibile a Melbourne. Posso capire che queste situazioni generino interesse, ma all’interno della squadra è stato tutto piuttosto semplice. Il rapporto con Charles? Siamo ancora all’inizio, ma stiamo lavorando nella stessa direzione ed entrambi vogliamo fare il meglio possibile. E’ un ragazzo molto giovane e di talento, sono sicuro che lascerà il segno quest’anno e nelle stagioni a venire“.

Vettel mostra di apprezzare particolarmente il trofeo del vincitore di questo GP: “Adoro il trofeo che mettono in palio qui in Bahrain. Penso sia il migliore della stagione, grande e pesante, così come dovrebbe essere“. Sui suoi baffi, gli chiedono se si sia ispirato a Nigel Mansell: “Probabilmente si, Nigel mi piace. Penso che sia una persona eccezionale ed era un vero leone in macchina. Adoro il vecchio Nigel“.

Passiamo quindi a Charles Leclerc. “La mia prima gara in Ferrari? E’ stato speciale, ma non mi sono sentito particolarmente sotto pressione” – ha commentato il monegasco – “Più di ogni altra cosa voglio concentrarmi sul fare un lavoro migliore di quanto fatto in Australia. Non è stato un weekend facile, e siamo andati molto peggio di quanto ci aspettavamo, soprattutto dopo i test di Barcellona“.

Melbourne non è una pista realmente rappresentativa circa le prestazioni della macchina, anche se questo non significa che siamo andati forte come avremmo voluto” – continua – “C’è tanto lavoro da fare, ma sono fiducioso sul fatto che il team stia facendo il lavoro giusto e che lo abbia fatto tra Melbourne e il Bahrain. Anche da parte mia credo di aver commesso errori sia in qualifica che in gara. Cercherò di non commetterli in questo fine settimana“.

Leclerc si aspetta di andare molto più forte al Sakhir: “Pensiamo di avere un pacchetto forte e abbiamo trovato delle risposte per quello che è accaduto a Melbourne. Vedremo soltanto qui se erano problemi correlati alla pista o ad altri aspetti. Io però sono piuttosto fiducioso. L’ordine di scuderia con Seb? Non ero frustrato, anche perché da parte del team non c’era nulla da guadagnare qualora fossi riuscito a superare Vettel. Avremmo chiuso la gara nelle stesse posizioni e avremmo portato a casa gli stessi punti comunque. Non avrebbe avuto senso darci battaglia“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo