F1 GP Bahrain 2019, dichiarazioni di Vettel e Leclerc al termine della gara

Un weekend dominato in lungo e in largo, risolto con una sconfitta bruciante, forse anche di più che a Melbourne. In Bahrain la Ferrari resta con un pugno di mosche in mano, regalando alla Mercedes una doppietta incredibile ed inattesa, con Lewis Hamilton vincente su Valtteri Bottas. Charles Leclerc, grande protagonista con la pole e due terzi di gara da predestinato, salvo vedersi scippare la vittoria a causa di un problema al motore, che gli ha tolto all’incirca 150 cavalli sul dritto. Solo la safety car nel finale ha salvato quantomeno il gradino più basso del podio, stoppando Max Verstappen. Gara molto deludente anche per Sebastian Vettel, solo 5° dopo una gara che l’ha visto girarsi dopo un sorpasso subito da Hamilton, rompendo poi l’ala anteriore in piena velocità. Di seguito, le dichiarazioni dei due ferraristi.

Il sorriso amaro di Charles Leclerc sul podio del Sakhir, dopo la vittoria sfumata causa problemi al propulsore (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Così Charles Leclerc: “Sono ovviamente deluso, ma episodi del genere fanno parte del Motorsport, lo sappiamo. A volte può capitare che non sia la tua giornata per conquistare una vittoria, e oggi (ieri ndr) non era il nostro turno. Nella parte conclusiva della gara abbiamo avuto un problema con il propulsore e ho dovuto rallentare, perdendo la vittoria. È un peccato perché la gara mi sembrava sotto controllo“.

La squadra è delusa e io sono deluso, ma ci sono molti aspetti positivi da analizzare in questo fine settimana” – prosegue il monegasco – “Il team mi ha messo tra le mani una macchina straordinaria, molto semplice da guidare, e ciò è merito del loro grande lavoro. Questo è il mio primo podio, anche se avrei preferito fosse arrivato con una posizione diversa. Ma é la vita, torneremo più forti di prima“.

Si passa poi a Sebastian Vettel: “Non è stata per nulla la gara che volevamo. Siamo partiti in prima e seconda posizione, e non siamo riusciti a chiudere nelle stesse posizioni. Sono partito molto bene, ma già a metà primo giro mi sono accorto che la macchina era molto difficile da guidare. Credo che Charles abbia faticato meno di me, vista la facilità con la quale mi ha superato. Al pit stop abbiamo perso la 2° posizione, riconquistata però poco dopo, superando Lewis“.

Il secondo stint con le medie è andato meglio complessivamente, anche se il ritmo non è stato quello che avremmo dovuto avere. Nella lotta con Lewis ho commesso un errore in curva 4, dove ho perso improvvisamente la macchina, girandomi” – aggiunge il tedesco – “Mi sono ritrovato con gli pneumatici così danneggiati da avere tante vibrazioni, che alla fine hanno portato al collasso dell’ala anteriore. Charles? Oggi era la sua gara, è stato sfortunato. Mi dispiace tanto sia per lui che per la squadra“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo