F1, Alonso: “Correre ad Indy con una monoposto vincente è un’opportunità unica”

Fernando Alonso è pronto ad impegnarsi anima e corpo nell’avventura che lo porterà a partecipare (si spera con successo) alla prossima edizione della mitica 500 Miglia d’Indianapolis, che si disputerà il prossimo 28 Maggio. Una decisione la sua che ha gettato molto scompiglio nel paddock, ma ha anche acceso l’entusiasmo degli appassionati, che fremono all’idea di vederlo sfrecciare insieme agli specialisti del super-speedway dell’Indiana.

Fernando Alonso all’interno della monoposto del Team Andretti. Lo scorso weekend lo spagnolo è volato negli States, per assistere alla gara svoltasi al Barber Motorsport Park, Alabama (foto da: diariogol.com)

Lo spagnolo, mandando un’altra frecciata niente male più alla Honda che alla McLaren, ha affermato di preferire molto di più correre ad Indy con una macchina potenzialmente vincente, piuttosto che presentarsi a Monaco con una MCL32 poco competitiva. “Monaco è di certo un appuntamento che stavo preparando con molta attenzione, visto che il nostro pacchetto aveva buone possibilità di ben figurare. Sotto questo aspetto, l’incastro con la Indy 500 non è positivo, ma sinceramente ho molto più da vincere che da perdere“, ha sostenuto Alonso ad Autosport.com.

A Monaco, anche arrivare semplicemente in top-5 o sul podio è un risultato che da soddisfazione” – continua l’asturiano – “Ma la possibilità di vincere una corsa così leggendaria vale molto di più di qualsiasi posizione ottenuta nel Principato. Non è che io non corro a Monaco, la grande notizia è che io corro ad Indianapolis, ed è stupendo. Sarà un giorno unico per il motorsport, con la McLaren-Honda impegnata nello stesso giorno sia a Monaco che ad Indy“.

Sono certo che Stoffel e Jenson otterranno un buon risultato” – conclude Alonso – “Jenson conosce bene sia la squadra che la macchina e massimizzerà il tutto. C’è la seria chance di arrivare nei punti e se dovesse riuscirci proprio lui saremo tutti felici. Ma anche Stoffel avrà la stessa opportunità. Far bene a Monaco dipende da tanti fattori, è una gara a sè; ma non credo che la squadra patirà per la mia assenza“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo