F1 2019 Gp del Canada, dichiarazioni di Verstappen e Gasly al termine delle prove libere

E’ terminata la prima giornata del weekend del Canada, dedicata alle prove libere. La Red Bull non ha fatto una grande prestazione, dato che Verstappen e Gasly sono terminati rispettivamente tredicesimi e dodicesimi. 
Inquadratura del volto di Verstappen che mostra la concentrazione del pilota.
Fonte: Verstappen Twitter

Il pilota olandese, nonostante l’errore commesso sul Muro dei Campioni, non pare molto deluso dalle prestazioni della vettura. In definitiva pare più che contento. L’aspetto sul quale ha avuto da ridire riguarda le condizioni della pista, decisamente sporca e non in grado di garantire quella affidabilità necessaria:

“Le Libere 1 sono andate bene, mi sentivo a mio agio in macchina. Forse per chi ha visto la sessione del pomeriggio dall’esterno, avrà pensato che non sia stata semplice, ma dal mio punto di vista la vettura andava bene! Non sono riuscito a finire il giro in FP2, sono stato sfortunato. Quando sono arrivato all’ultima chicane ero sulla scia di Pierre e mi sono sbilanciato, picchiando col muro. Peccato, abbiamo perso un po’ di tempo, ma il ritmo era buono. Chiaramente vogliamo fare di più e penso che anche la pista non ci abbia favorito. Era molto scivolosa oggi, ma sul long run sembriamo competitivi, quindi sono contento, anche se dobbiamo mettere a punto qualcosa visto il tempo perso. La pista è molto sporca e ho dovuto usare quattro o cinque tear off, quando solitamente non ne utilizzo nemmeno uno, il che mi sembra esagerato, ma speriamo che le condizioni migliorino domani”. 

Gasly fa pubblicità al gran premio di Francia in programma dal 21 al 23 giugno prossimi.
Fonte: Twitter Gasly

Il suo compagno di squadra Gasly non pare molto ottimista per il resto del weekend. Ha sottolineato più volte la mancanza di ritmo, sia rispetto a Verstappen, come rispetto a Mercedes e Ferrari:

“Oggi abbiamo provato molte cose nelle due sessioni. L’impressione al momento è che manchi un po’ di ritmo. Dobbiamo analizzare il tutto stasera e trovare alcune soluzioni per domani! Ho sofferto con il degrado delle gomme, ma forse questo renderà la gara più interessante domenica. Anche le altre squadre hanno avuto più o meno gli stessi problemi, siamo tutti sulla stessa barca. Non ho visto cosa è successo a Max, mi stavo preparando per il mio giro e mi hanno detto che stava arrivando, quindi ho cercato di spingere e di essere fuori dalla sua portata. E’ ancora presto per dire cosa sarà possibile fare in qualifica domani, c’è ancora una sessione di libere, ma non so se saremo in grado di competere con Ferrari e Mercedes, faremo il possibile”.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega