Europei vasca corta 2021: Italia straripante, nove medaglie in due giorni

Seconda giornata straordinaria per gli azzurri, che si prendono due ori con Martina Carraro nei 100 farfalla e con la 4×50 mista maschile con tanto di record del mondo, In mezzo tre argenti con Quadarella e Lamberti.

Se ieri eravamo in debito con gli ori, che ci sono sfuggiti per questione di centesimi, oggi raccogliamo un bottino straordinario nella seconda giornata degli europei di vasca corta in corso a Kazan.

Infatti, dopo le quattro medaglie arrivate ieri con tre argenti e un bronzo (Sara Franceschi nei 400 misti, Matteo Ciampi nei 400 stile libero e la staffetta 4×50 stile libero maschile, assieme al bronzo di Marco de Tullio sempre nei 400 stile libero), oggi ne sono arrivate altre cinque, che portano in totale 9 allori in due giorni per gli azzurri, oggi protagonisti nei panni della parte del leone nel freddo russo di Kazan.

Oltre ai tre argenti di Quadarella e di Lamberti (rispettivamente, negli 800 stile libero e 50 dorso e 100 delfino), sono arrivate anche due straordinarie medaglie d’oro con Martina Carraro e la 4×50 mista maschile.

Martina Carraro, 28 anni, in azione durante una gara. Nei 100 rana si è confermata campionessa europea davanti alla russa Chilnukova e all’estone Jefimova

La ventottenne genovese, compagna di Fabio Scozzoli, ha vinto la prova delle quattro vasche a rana con il tempo di 1’04″01, precedendo di venti centesimi la sovietica padrona di casa Chikunova (1’04″21) e l’estone Jefimova (1’04″25).

Ma l’oro più bello, sia per importanza che per il cronometro, è arrivato dalla staffetta 4×50 mista maschile. Il quartetto, composto da Michele Lamberti, Niccolò Martinenghi, Marco Orsi e Lorenzo Zazzeri ha dominato davanti ai padroni di casa della Russia chiudendo col tempo di 1’30″14, precedendo di oltre sei decimi il quartetto autoctono e stabilendo anche il nuovo record del mondo, appartenente proprio alla Russia.

Un risultato straordinario, che ci proietta in una nuova dimensione come staffetta, con innesti interessanti e veterani che, alla faccia delle primavere che passano (da vedere le 31 primavere di Marco Orsi, oggi devastante nella frazione a delfino che ha spaccato in due la vasca e la gara), riescono ancora ad essere determinanti sia con la loro esperienza che con il loro talento.

Un risultato che conferma una cosa… in questo 2021, vinciamo tutto. E, soprattutto, lo facciamo in casa degli altri, davanti ai padroni di casa.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€