Europa League, Borussia M’Gladbach 2-1 Roma: I giallorossi rischiano

La quarta giornata di Europa League è molto amara per la Roma e i suo tifosi. 
I giallorossi perdono per la seconda volta in stagione e per la prima volta fuori casa. Ancora una volta contro il Borussia Monchengladbach è stato fatale l’ultimo minuto di recupero. Così come all’andata con quel rigore inesistente dato ai tedeschi, questa volta ci pensa un bel gol di testa di Thuram a spegnere la fiamma giallorossa.
Un solo punto in 2 partite (dovevano essere 4, se non 6)  hanno messo la squadra di Fonseca in una posizione molto pericolosa per le sorti della qualificazione ai sedicesimi di finale. Adesso l’Istanbul (prossima avversaria della Roma) guida la classifica con 7 punti, seguita da Borussia e Roma a quota 5 (i tedeschi in vantaggio per scontri diretti) e per ultimo, ma non da dare per scontato il Wolfsberg a quota 4.

Fase si gioco della partita Borussia Monchengladbach-Roma
Foto: asroma/twitter.com

Primo tempo

Nei primi 45’ minuti di gioco le squadre sono molto chiuse, gli spazi per attaccare escono a stento, ma in quelle poche volte che si presenta l’occasione i tedeschi riescono ad imbucarsi pericolosamente dalle fasce non riuscendo a trovare il gol per l’imprecisione o per l’ottimo muro dei difensori sui tiri. Poi intorno al minuto 30 di gioco arriva il clamoroso autogol di Fazio che avrebbe tranquillamente potuto fare a meno di intervenire sul pallone in quell’occasione. I giallorossi non hanno trovato la quadra del gioco, ma in qualche situazione si sono pericolosi non sfruttando quelle poche occasioni capitate.

Secondo tempo

Nella ripresa tutta un’altra storia. La Roma vuole assolutamente riprendersi la partita, e dopo circa 10 minuti dalla ripresa del gioco, sempre Federico Fazio segna in spaccata il gol dell’1-1 su calcio da fermo. I giallorossi carburano gioco e le occasioni per ribaltare la partita l’hanno avuta: con Pastore che in area di rigore non controlla un pallone che l’avrebbe messo palla e porta, così anche Kluivert, che se fosse riuscito a stopparla si sarebbe trovato un’occasione d’oro. Verso la fine della partita ecco la palla che non ti aspetti: lancio lungo in diagonale preso di testa di prima da Pléa che trova Thuram libero e smarcato che la butta dentro, 2-1.

 

Ennesima partita buttata da parte dei giallorossi, che ora dovranno stare attenti a non sbagliare altre partite nel girone per evitare di essere fuori già con un turno di anticipo. 

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.