Emergenza Coronavirus, partite a porte chiuse? Idea drive-in in Danimarca

Mentre si decide come e se proseguire i tornei, dalla Danimarca arriva la più bizzarra delle idee: quella di consentire ai tifosi di assistere alle partite, una volta ricominciato il campionato, dal parcheggio dello stadio tramite maxi-schermo.

In pratica si tratta del ritorno al drive-in, il cinema all’aperto, uno dei simboli degli anni ’50, ultimamente tornato di moda negli USA. Ad avere l’idea e lanciarla è stato il Midtjylland, squadra della città di Herning nata solo nel 1999, ma già divenuta una solida realtà nazionale.

Così come l’originale drive-in allietava, nel Dopoguerra, i giovani americani desiderosi di divertimento, allo stesso modo i tifosi potranno fermarsi nel parcheggio dell’impianto e assistere alle gare del Midtjylland senza entrare nello stadio e rispettando il distanziamento sociale imposto.

Danimarca, l'idea anti porte chiuse del Midtjylland: "La partita ...

La fattibilità della cosa è ovviamente da verificare e la ripresa non è vicina, ma, come dimostra la nota rilasciata sul sito ufficiale del club, la dirigenza pare avere le idee chiarissime: “Le tribune vuote non dovrebbero separarci quando riprenderà il campionato. Quindi vi invitiamo ad assistere alle gare in diretta al drive-in alla MCH Arena.

Abbiamo pianificato la migliore alternativa possibile ad uno stadio pieno. Fino a 10 mila tifosi potranno assistere alla ripresa del calcio in modo da poter continuare a combattere il virus. Nei prossimi tempi dovremo gestire purtroppo un campionato senza spettatori. Stiamo dialogando con la polizia, il comune di Herning e le autorità per creare un piano di sicurezza pubblica.

Saranno disponibili duemila posti auto dei 12 mila esistenti intorno allo stadio e il successo dell’iniziativa determinerà se aumenteremo ulteriormente la capienza e se richiederemo l’inclusione nel Guinness World Record. Ulteriori dettagli saranno resi pubblici quando ci sarà un piano finale per la prosecuzione del campionato