Emergenza Coronavirus: Lione mette i giocatori in disoccupazione parziale

Panoramica interna del Parc OL, casa del Lione

Il Lione ha deciso di mettere in disoccupazione parziale l’intero staff, giocatori compresi. La notizia è arrivata attraverso un comunicato ufficiale della società, in cui si legge che la decisione è conseguenza delle misure che le autorità hanno preso per combattere la diffusione del Coronavirus e che sarà valida fino a nuovo ordine.

Non è il primo caso in Francia. Infatti, precedentemente alla squadra di Rudi Garcia, anche il Montpellier, Amiens e Nimes avevano reso noto la disoccupazione parziale del proprio organico, dovuta alla pandemia del Covid-19.

A seguito di questo taglio, in base alla giurisdizione francese, lo Stato compenserà lo stipendio fino a 4,5 volte il salario minimo, mentre la società pagherà il 70% del salario lordo.

Anche per quanto riguarda il campionato italiano è plausibile una decisione simile. Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, ha infatti dichiarato che vista l’emergenza che ormai tormenta l’Italia da settimane, un taglio degli stipendi, soprattutto quelli più importanti, non sia un’idea così remota.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Andrea Pennacchi

Informazioni sull'autore
Laureato presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma. Appassionato di giornalismo sportivo, in particolare a tutto ciò che riguarda il calcio
Tutti i post di Andrea Pennacchi