Emergenza Coronavirus, Lega: “Vogliamo ripresa Serie A, ma rispetteremo decisioni del Governo”

Dopo il continuo dibattito tra Governo, Lega Serie A e FIGC, ecco un nuovo comunicato della Lega Serie A con cui si certifica la volontà di tornare in campo, ma anche la possibilità di stop definitivo qualora il Governo dovesse decidere per questa seconda ipotesi 

Tentativi di pace o, almeno, di armistizio da parte della Lega Serie A nei confronti del Governo, dopo dichiarazioni e accuse, che hanno visto protagonisti anche la FIGC e l’AIC

Se il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, continua ad insistere sulla necessità di istituire nuovi protocolli che siano accettabili da parte della Commissione Tecnico-Scientifica, sia per ciò che concerne la ripresa degli allenamenti che per il ritorno in campo, allora non si può fare altro che inchinarsi di fronte alla possibile decisione del Governo.

Sì, perché dopo che il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, aveva evidenziato che non sarebbe stato lui a firmare la sospensione definitiva della Serie A a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al pericolo di diffusione e contagio del Coronavirus, al secolo Covid-19, affidando la responsabilità al Governo, pare che finalmente la Lega Serie A sia disposta ad atteggiamenti meno polemici.

Infatti, il presidente Paolo Dal Pino ha voluto confermare la volontà unanime delle Lega Serie A di riprendere il campionato dal momento della sospensione portandolo a termine regolarmente entro la nuova deadline indetta dalla UEFA, cioè entro il 2 agosto, ma ha anche aperto le porte all’ipotesi sospensione definitiva.

Da questo punto di vista, Dal Pino ha evidenziato che la volontà dovrà essere accompagnata dalla possibilità, cioè dalle giuste condizioni, secondo i protocolli sanitari, altrimenti la Lega Serie A sarà pronta a rispettare l’eventuale decisione di sospensione definitiva da parte del Governo, con cui si continuerà a collaborare con sintonia e costruttivamente per trovare la soluzione. 

Ecco le parole del presidente Paolo Dal Pino riportate nel comunicato ufficiale della Lega Serie A: 

Apprezzo molto le parole del Ministro Spadafora di questa mattina e il suo appello. Da parte della Lega Serie A c’è stata e sempre ci sarà disponibilità a un dialogo costruttivo, nella certezza che il lavoro del Ministro dello sport e il nostro non possano che mirare a un bene comune nella sua accezione più ampia. È un momento tremendo per il Paese e per il mondo, solo uniti e compatti se ne uscirà insieme.

Come tutti gli italiani vorremmo tornare a lavorare e a vivere la nostra vita quanto prima. Naturale che la Lega Serie A voglia giocare a pallone, sarebbe contro natura dire il contrario. Chi ha un mestiere vorrebbe sempre continuare a farlo. Se sarà possibile farlo rispettando norme e protocolli sanitari, bene. Altrimenti ci atterremo rigorosamente, come abbiamo sempre fatto, alle decisioni del Governo. Il Ministro può avere certezza del nostro spirito costruttivo e collaborativo e che la mia sintonia con il presidente della FIGC Gravina è assoluta.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia