Diritti TV Serie A, scoppia lo scandalo: intercettazioni telefoniche tra Sky e Malagò

Una nuova inchiesta giudiziaria rischia di travolgere i vertici del calcio e dello sport italiano: Giovanni Malagò, presidente del Coni, è finito al centro di intercettazioni telefoniche, che lo vedono protagonista di alcune chiacchierate con Marzio Perrelli, vicepresidente di Sky.

I due avrebbero parlato di Massimo Bochicchio, uomo di fiducia del numero uno del Coni, e broker campano che ha sottratto diverse decine di milioni a vari personaggi di spicco del nostro calcio: Stephan El Shaarawy, Marcello e Davide Lippi, Antonio Conte. L’allenatore leccese, in particolar modo, avrebbe affidato a Bochicchio ben 30 milioni di euro. Somma che il consulente finanziario ha riciclato in altre attività prima di fuggire ai Caraibi, e far perdere le proprie tracce.

Malagò, il telefonino intercettato e il broker Bochicchio, l'inchiesta che  fa tremare il potere di Roma - la Repubblica

Bochicchio lo conosco da 40 anni, mi sta molto simpatico, ma non mi passa manco per l’anticamera del cervello di…non ho investito un euro con lui”. dice Malagò rivolgendosi a Perrelli durante un’intercettazione del 10 luglio, dopo aver ricevuto una telefonata dai toni abbastanza accesi dall’allenatore dell’Inter, che si lamentava degli investimenti sbagliati fatti affidandosi a Bochicchio:

Lui (Conte) ha messo 30 milioni, altre 7-8 persone ne hanno messi 70… Io mai fatto operazioni con lui”. 

Secondo la Procura di Milano, però, dietro ai contatti tra Malagò e Perrelli potrebbe nascondersi qualcosa di più grosso: forse favoreggiamenti nella corsa ai diritti televisivi da parte di Sky. Le indagini vanno avanti e a breve dovremmo conoscere maggiori dettagli su un’inchiesta che promette di fare scalpore.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€

SNAI

Bonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito

Starcasino Scommesse

Fino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€