Diretta Streaming Live Inter-Milan Serie A 19-04-15

Inter - MilanInter-Milan in diretta steraming e tv

Il Derby di Milano, nonostante il fascino nel corso degli anni si stia perdendo sempre più, rimane sempre il Derby. Stasera alle ore 20.45 a San Siro andrà in scena InterMilan, secondo atto di questa stagione. Sarà un match da non perdere.

Inter – Milan: orario diretta tv

La partita Inter – Milan sarà visibile sia per coloro che possiedono un abbonamento Mediaset Premium sia per coloro che ne possiedono uno Sky.
Se rientrate tra i primi, la gara sarà visibile su Premium Calcio (can. 370) e su Premium Calcio HD (can. 380).
Per quanto riguarda la seconda piattaforma, Inter – Milan sarà visibile addirittura su tre canali: Sport 1 HD (can. 201), SuperCalcio HD (can. 205) e su Calcio 1 HD (can. 251). Il calcio d’inizio, lo ripetiamo, avverrà alle ore 20.45; l’incontro, però, sarà preceduto da un ampio pre-partita nel quale potrete seguire la preparazione degl atleti, dagli spogliatoi al fischio che sancirà l’avvio del match, perchè di questo Derby non potete perdere nemmeno un istante.

Inter- Milan: Streaming

Potrete seguire il Derby Inter- Milan anche in streaming gratuitamente su Premium Play e Sky Go: una possibilità interessante per tutti coloro che, lontani dalla tv casa, sono in possesso di un PC, tablet o smartphone.

Il suggerimento che vi diamo, se scegliete questa opzione, è quello di assicurarvi di possedere una buona velocità di connessione.

Probabili Formazioni Inter – Milan

INTER

Tanti, tantissimi dubbi di formazione in casa-Inter, con Mancini che deve fare a meno, tra diffidati e squalificati, di ben 5 elementi, la maggior parte dei quali fondamentali. Rimangono a casa, infatti, gli squalificati Brozovic e Guarin, oltre agli infortunati di lungo corso Dodò, Jonathan e Campagnaro. Per questi ultimi tre la stagione, come la loro esperienza tra i nerazzurri, si propetta finita.

Come già detto, quindi, tanti problemi soprattutto a centrocampo per la compagine di Mancini che dovrà fare a meno dei suoi più importanti interpreti.
Nel 4-3-1-2 tipico del tecnico di Jesi, se andassimo a pronosticare una probabile formazione, vediamo Handanovic tra i pali, il cui futuro pare sempre più incerto a causa di alcuni problemi legati al rinnovo ed al conseguente interessamento di tutte le big d’Europa, Manchester United in primis. Davanti a lui, nel ruolo di terzino destro, agirà Santon, tornato a gennaio ed autore di buone prestazioni che hanno convinto la dirigenza a riscattarlo a fine stagione. La coppia centrale sarà composta da Ranocchia e Vidic, i quali sono chiamati a fare la partita della vita, seppur per motivi diversi: il primo vuole dimostrare di essere in grado di saper reggere il peso della fascia di capitano assegnatogli, mentre il secondo è chiamato a dare dei segnali incoraggianti dopo una stagione all’insegna dell’anonimato e degli errori. Il terzino sinistro, chiudendo il reparto arretrato, sarà Juan Jesus in questo ruolo semi-inedito per lui. Venendo al centrocampo, troviamo Hernanes, rispolverato da Mancini a causa delle numerose defezioni e chiamato a far bene per trovare maggiore continuità e minutaggio; di fianco a lui ci sarà Medel, con l’obiettivo di spezzare il gioco avversario come una vera e propria diga davanti alla difesa. Chiude questo trittico il giovanissimo Gnoukouri, centrocampista della Primavera dell’Inter aggregato alla prima squadra. Il mediano classe ’96, dopo aver esordito domenica scorsa contro il Verona, sembra aver impressionato positivamente Mancini che gli ha concesso una seconda possibilità nel match più importante dell’anno.
Nel ruolo di trequartista troviamo Shaqiri, obbligato a dare un contributo maggiore a questa squadra, mentre la coppia d’attacco sarà formata da Palacio e dall’inamovibile Icardi.

MILAN

Sembra avere una fine il periodo nero del Milan sotto parecchi punti di vista, sia per quanto riguarda l’infermeria sia per quanto riguarda le prestazioni. Filippo Inzaghi sembra aver trovato delle migliorie per risolvere una crisi che sembrava impossibile da risolvere.
Venendo agli assenti, rimangono a casa gli infortunati di lungo corso Agazzi, El Shaarawy, Mastour, Essien e Montolivo. Non vi sono, invece, squalificati tra i rossoneri. Ritorna tra i convoncati dopo parecchie settimane di assenza, invece, De Sciglio.

Nel 4-3-3 d’ordinanza, venendo alla probabile formazione, troviamo Diego Lopez in porta, il quale sembra aver finalmente trovato la propria dimensione avendo dimostrato tutto il proprio valore, già emerso ai tempi del Real. Davanti a lui, nella difesa a 4, troviamo Abate nel ruolo di terzino destro con licenza di offendere; la coppia centrale sarà composta da Paletta (nettamente favorito su Zapata, ormai fuori dal progetto) e Mexes, ormai titolare inamovibile dopo gli screzi di inizio e metà stagione. Chiude la cerniera difensiva Antonelli, vera e propria rivelazione di questo mercato di gennaio. Il centrocampo dovrebbe essere quello che ha bloccato sul pari la Sampdoria, con Van Ginkel (non al meglio, ma stringerà i denti), De Jong e Bonaventura. Una menzione particolare va fatta per l’olandese, sul quale sono piombati numerosi club esteri facendo titubare il mediano per quanto riguarda il rinnovo di contratto con i rossoneri. Il trio di attaccanti sarà formato dal rientrante Honda, il quale sembra aver vinto il ballottaggio con lo scalpitante Suso, dall’ex di turno Destro (il bomber ha fatto tutta la trafila delle giovanili nel club nerazzurro) e dall’unica certezza, ossia Jeremy Menez. Soltanto panchina per Cerci per il quale si prospetta, quantomeno, uno spezzone importante di partita.

PROBABILI FORMAZIONI INTER – MILAN

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Hernanes, Medel, Gnoukouri; Shaqiri; Palacio, Icardi.
(A disp. Carrizo, Berni, Andreolli, Felipe, Donkor, D’Ambrosio, Nagatomo, Kuzmanovic, Obi, Podolski, Puscas, Bonazzoli.) All. Mancini.

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Paletta, Mexes, Antonelli; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Honda, Destro, Menez.
(A disp. Abbiati, Donnarumma, Alex, Zapata, Bonera, Bocchetti, De Sciglio, Suso, Pazzini) All. Inzaghi.

Francesco Bergamaschi

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus