Cronaca Diretta Gran Premio di Formula 1 del Messico 27-10-2019

Cronaca Diretta Gran Premio di Formula 1 del Messico sul circuito Hermanos Rodriguez, Domenica 27 Ottobre 2019 ore 20:10

Fonte: twitter.com/lewishamilton

Lewis Hamilton conquista la 10° vittoria stagionale andando a vincere il Gran Premio di Formula 1 del Messico davanti a Sebastian Vettel e Valtteri Bottas. Soltanto 4° Charles Leclerc scattato dalla pole position con l’altra Ferrari

Lewis Hamilton deve rimandare la festa per il titolo piloti al prossimo Gran Premio degli USA. Ora ha un vantaggio di 74 punti su Bottas a 3 Gran Premi dal termine.
Al Britannico della Mercedes per festeggiare il 6° titolo iridato basterà infatti ottenere un 8° posto nel Gran Premio degli Usa oppure se arriva oltre il 9° e Bottas non vince la gara.

Classifica Piloti Formula 1 2019:

1
 
HAMILTON L.
 
363
 
2
 
BOTTAS V.
 
289
-74
3
 
LECLERC C.
 
236
-127
4
 
VETTEL S.
 
230
-133
5
 
VERSTAPPEN M.
 
220
-143
6
 
GASLY P.
 
77
-286
7
 
SAINZ JR C.
 
76
-287
8
 
ALBON A.
 
74
-289
9
 
PEREZ S.
 
43
-320
10
 
RICCIARDO D.
 
38
-325
11
 
HULKENBERG N.
 
35
-328
12
 
NORRIS L.
 
35
-328
13
 
KVYAT D.
 
34
-329
14
 
RAIKKONEN K.
 
31
-332
15
 
STROLL L.
 
21
-342
16
 
MAGNUSSEN K.
 
20
-343

Ordine d’Arrivo Gran Premio di Formula 1 del Messico:

1 44 Lewis Hamilton MERCEDES 71 1:36:48.904 25
2 5 Sebastian Vettel FERRARI 71 +1.766s 18
3 77 Valtteri Bottas MERCEDES 71 +3.553s 15
4 16 Charles Leclerc FERRARI 71 +6.368s 13
5 23 Alexander Albon RED BULL RACING HONDA 71 +21.399s 10
6 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 71 +68.807s 8
7 11 Sergio Perez RACING POINT BWT MERCEDES 71 +73.819s 6
8 3 Daniel Ricciardo RENAULT 71 +74.924s 4
9 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 70 +1 lap 2
10 27 Nico Hulkenberg RENAULT 70 +1 lap 1
11 26 Daniil Kvyat SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 70 +1 lap 0
12 18 Lance Stroll RACING POINT BWT MERCEDES 70 +1 lap 0
13 55 Carlos Sainz MCLAREN RENAULT 70 +1 lap 0
14 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 70 +1 lap 0
15 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 69 +2 laps 0
16 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 69 +2 laps 0
17 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 69 +2 laps 0
18 88 Robert Kubica WILLIAMS MERCEDES 69 +2 laps 0
NC 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 58 DNF 0
NC 4 Lando Norris MCLAREN RENAULT 48 DNF 0

Cronaca Gara GP Formula 1 del Messico:

71° giro/71 ULTIMO GIRO! Lewis Hamilton va a vincere il Gran Premio del Messico davanti a Vettel e Bottas! Leclerc chiude 4° dopo essere partito dalla pole position. 83° vittoria in Formula 1 per il britannico della Mercedes.

70° giro/71  Posizioni congelate con Hamilton al comando seguito da Vettel e Bottas, Leclerc 4° ai piedi del podio seguito dalle due Red Bull.

67° giro/71 Hamilton amministra il vantaggio su Vettel che è sempre di 2″3, 3″8 su Bottas e 7″2 su Leclerc. Seguono le Red Bull di Albon e Verstappen.

66° giro/71 Leclerc deve arrendersi e continua a perdere terreno su Bottas

63° giro/71 Posizioni invariate in testa: Hamilton ha  2″ di vantaggio su Vettel, 3″4 su Bottas e 6″1 su Leclerc 

62° giro/71 Ricciardo prova a superare Sergio Perez per il settimo posto ma va a finire nel prato

61° giro/71 Leclerc ha rovinato le gomme nella staccata ed ora sta perdendo terreno sul trio davanti.

60° giro/71 Hamilton sta amministrando il vantaggio su Vettel che rimane di poco meno di 3”

59° giro/71 Errore di Leclerc che finisce lungo in staccata nel tentativo di accorciare ulteriormente su Bottas!

58° giro/71  I primi quattro piloti sono divisi da soli 5 secondi: Hamilton, Vettel, Bottas e Leclerc. Il monegasco è sempre il più veloce in pista con le gomme hard!

57° giro/71 Grande rimonta di Leclerc che ora è a  2″8 da Bottas

57° giro/71 Hamilton in testa ha sempre 2″7 su Vettel, 3″4 su Bottas e 6″6 su Leclerc. 

56° giro/71 Bottas è in scia su Vettel e può utilizzare il Drs ma il pilota della Ferrari si difende sfruttando la potenza del suo motore

54° giro/71 Giro veloce di Leclerc in 1’19″232. Verstappen intanto è salito in sesta posizione e non ha più effettuato pit stop dopo il cambio gomme al 2° giro per la foratura

53° giro/71 Leclerc sta spingendo forte ma ha ancora 6″2 di ritardo da Bottas.

52° giro/71 Hamilton allunga su Vettel ed ha 2”7 di vantaggio. Il tedesco della Ferrari ora deve difendersi da Bottas.

50° giro/71 I primi tre girano tutti sul ritmo di 1’21″1. Leclerc guadagna sta recuperando ed è a 6″8 da Bottas che è terzo.

48° giro/71 Vettel accorcia e si porta a  2″1 da Hamilton

47° giro/71 Vettel è a quasi 3 secondi da Hamilton

47° giro/71 giro veloce per Leclerc  in 1’19″527 con le gomme hard appena montate

46° giro/71 Questa la situazione in classifica dopo i pit stop: Hamilton è al comando con 3″2 su Vettel, 5″2 su Bottas, 15″ su Leclerc, 24″3 su Albon. I primi tre hanno optato per la strategia ad una sola sosta che si sta rivelando vincente

45° giro/71 Rientra ai box anche Albon con la sua Red Bull, Hamilton ha preso il comando della gara con 3″5 di vantaggio su Vettel.

44° giro/71 Pit-stop di Leclerc! Errore dei meccanici Ferrari nel fissaggio della ruota e sosta lunghissima da 6″2 per il monegasco!

43° giro/71 Leclerc è sempre al comando con 8″4 su Hamilton, 11″5 su Albon e 12″7 su Vettel. 5° Bottas a 15″2.

42° giro/71 Arriva il sorpasso di Verstappen su Perez, settimo posto per l’olandese della Red Bull

42° giro/71 Verstappen è salito in ottava posizione e sta per attaccare Perez per la settima piazza.

40° giro/71 Giro veloce di Vettel 1’18″817

40° giro/71 Leclerc è al comando con 8″3 su Hamilton, 12″7 su Albon e 14″2 su Vettel.

39° giro/71 Ora il leader virtuale della corsa è Lewis Hamilton: il britannico infatti arriverà a fine gara senza più fermarsi mentre Leclerc e Albon dovranno effettuare un altra sosta

38° giro/71 Vettel rientra in quarta posizione dietro a Leclerc, Hamilton e Albon.

38° giro/71 Pit stop anche per Vettel. Gomme dure anche per il tedesco che arriverà a fine gara con un pit stop

37° giro/71 Pit-stop di Bottas che monta gomme hard per arrivare fino alla fine

36° giro/71  Vettel perde 2 secondi nel doppiaggio di Sainz e Gasly.

35° giro/71 Verstappen intanto è risalito in 10° posizione. 

33° giro/71 Vettel è sempre al comando con 5″5 su Bottas, 11″9 su Leclerc e 18″1 su Hamilton. I primi due non si sono ancora fermati, Leclerc ed Hamilton invece si

30° giro/71 Leclerc intanto nonostante il pit stop gira più lento di Vettel!

27° giro/71 Continua a girare Vettel che perde ancora 1″2 da Hamilton in questgiro. 

26° giro/71 Hamilton fa il giro veloce 1’19″926

24° giro/71 Sosta velocissima di 2″4 per Hamilton che ora spingerà al massimo per superare Vettel.

24° giro/71 Hamilton si ferma per il pit Stop! La Mercedes cerca l’undercut!

23° giro/71 Hamilton si fa sotto ed è a 1″4 di ritardo da Vettel

22° giro/71 La sensazione a questo punto è che le Mercedes possano optare per la strategia ad una sola sosta, 

20° giro/71 Vettel è sempre al comando con 1″8 su Hamilton e 9″ su Bottas, 4° Leclerc a 16″7, 5° Albon a 27″, 15° Verstappen dopo la foratura.

18° giro/71 Leclerc guadagna 6 decimi su Hamilton e 8 su Vettel sfruttando le gomme nuove. 

17° giro/71 Proseguono ancora  Vettel e Hamilton, al momento primo e secondo e separati da due secondi.  Bottas è 3° a 9 secondi.

16° giro/71 Si ferma anche Leclerc, pit-stop velocissimo in 2″3 al box Ferrari. Anche per lui gomme medie e  due soste previste.

15° giro/71 Pit Stop per Albon che monta gomme medie alla sua Red Bull, strategia a due soste per lui.

14° giro/71 Grande sorpasso di Sergio Perez su Ricciardo e settima posizione per lui! 

14° giro/71 Norris è costretto al ritiro dopo un errore di fissaggio gomma al pit-stop alla sua McLaren

13° giro/71  Leclerc è al comando con 1″9 su Vettel e 3″1 su Albon, 4″6 su Hamilton. 

12° giro/71 Albon ha quasi ripreso Vettel. Le Ferrari non sembrano essere in grado di andare via. I primi quattro piloti sono divisi da appena 4 secondi.

11° giro/71 Hamilton fa il giro veloce ma davanti a lui c’è Albon che gli sta facendo da tappo. 

10° giro/71 Perez sorpassa Kvyat per l’ottava posizione. Pubblico in delirio per il pilota messicano!

8° giro/71 Bottas supera Sainz e sale in quinta posizione. Verstappen intanto ha montato gomme hard ed è rientrato in pista in fondo al gruppo

7° giro/71 Classifica provvisoria dopo 6 giri: Leclerc è sempre al comando con 1″6 su Vettel, 3″ su Albon, 4″4 su Hamilton, 8″5 su Sainz, 10″4 su Bottas. Verstappen ha forato dopo essere venuto a contatto con Bottas!

6° giro/71 Bottas risponde subito e si riprende la posizione su Verstappen che fora la gomma nel tentativo di controsorpasso in un contatto col finlandese!

5° giro/71 Grandissimo sorpasso di Verstappen su Bottas!

4° giro/71 Lewis Hamilton supera Sainz ed è quarto. Verstappen cerca di sorpassare Bottas.

2° giro/71 Subito Virtual safety-car in pista!

1° giro/71  PARTITI! Leclerc e Vettel scattano bene e mantengono le prime due posizioni, dietro si toccano Verstappen e Hamilton! Verstappen finisce nell’erba e rientra in pista in 9° posizione mentre Hamilton è 5° dietro Albon e Sainz

20.10 Partiti per il Giro di ricognizione. In gara sono previsti 71 Giri

 

Charles Leclerc partirà in pole position nel Gp del Messico (foto da: twitter.com/scuderiaferrari)

Griglia di Partenza Gran Premio di Formula 1 del Messico:

1 16 Charles Leclerc FERRARI 1:15.024
2 5 Sebastian Vettel FERRARI 1:15.170
3 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:15.262
4 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 1:14.758
5 23 Alexander Albon RED BULL RACING HONDA 1:15.336
6 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:15.338
7 55 Carlos Sainz MCLAREN RENAULT 1:16.014
8 4 Lando Norris MCLAREN RENAULT 1:16.322
9 26 Daniil Kvyat SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:16.469
10 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:16.586
11 11 Sergio Perez RACING POINT BWT MERCEDES 1:16.687
12 27 Nico Hulkenberg RENAULT 1:16.885
13 3 Daniel Ricciardo RENAULT 1:16.933
14 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:16.967
15 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:17.269
16 18 Lance Stroll RACING POINT BWT MERCEDES 1:18.065
17 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:18.436
18 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:18.599
19 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 1:18.823
20 88 Robert Kubica WILLIAMS MERCEDES 1:20.179

Risultati Qualifiche F1 GP Messico:

Max Verstappen dopo aver conquistato la pole position è stato penalizzato di 3 posizioni e partirà dalla 4° posizione in griglia di partenza!

In prima fila nel Gran Premio di Formula 1 del Messico partiranno le due Ferrari con Charles Leclerc in pole position e Sebastian Vettel in 2° posizione. 

In seconda fila partiranno Lewis Hamilton 3° con la Mercedes e Max Verstappen 4°.

L’episodio della penalizzazione di Verstappen è avvenuto proprio a fine qualifiche: Valtteri Bottas (6° a +0.580) perde la sua Mercedes in uscita dall’ultima curva, strisciando tutto il muro e danneggiando pesantemente la sua monoposto. Viene subito esposta la doppia bandiera gialla e, mentre Vettel e Hamilton (4° a +0.504) alzano giustamente il piede, Verstappen non lo fa, con tanto di record nel T3. 

Pre Gara GP Del Messico di Formula 1 2019:

Quartultimo appuntamento della stagione 2019 di Formula 1.

Il Circus sbarca in Centro America, per la 20.esima edizione del Gran Premio del Messico presso il circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico.

Il circuito Hermanos Rodriguez dove si corre Gran Premio del Messico è lungo 4,3 chilometri ed in gara sono previsti 71 giri. Secondo gli esperti saranno decisivi per l’esito della gara la scelta delle gomme e le strategie dei team.

Per la terza edizione di fila, quella messicana potrebbe essere la gara che assegna il titolo piloti a Lewis Hamilton: dopo aver festeggiato con il team (e grazie al ritorno alla vittoria di Valtteri Bottas) il Costruttori due settimane fa in Russia, il britannico, conquistando 14 punti in più del compagno di box, porterebbe a casa l’ennesimo iride, proiettandosi a -1 dal record di Michael Schumacher. Bottas proverà a dare continuità alla vittoria di Sochi, cercando di rinviare la festa di Lewis almeno ad Austin. Ma attenzione a Ferrari e Red Bull, che andranno all’attacco per la ‘vittoria di tappa’.

Valtteri Bottas durante le prove libere del gran premio del Messico dello scorso anno (foto da: twitter.com)

F1 GP MESSICO 2019: IL CIRCUITO DI CITTA’ DEL MESSICO

Posto in un parco nella periferia di Città del Messico, a quota 2.286 m d’altitudine, il circuito intitolato ai fratelli Rodrìguez (denominato “Magdalena Mixucha” fino al 1972) ha sempre ospitato il GP del Messico, sin dall’esordio del 1963. Costruito nel 1962, nel corso della sua storia il tracciato è stato sottoposto a varie modifiche, per un totale di tre disegni abbastanza differenti l’uno dall’altro. Il primo, in uso dal 1963 al 1970, misurava esattamente 5 chilometri. Il secondo, approntato per la riapertura del 1986, aveva una lunghezza di 4.421 m. Entrambi erano caratterizzati da una parte davvero veloce, seguita da un’altra composta da una serie di curve molto sinuose (“Eses“), terminante in un allungo, collegato al lunghissimo rettilineo dei box (1.2 km circa) dalla famosissima Peraltada, interminabile curvone a destra leggermente sopraelevato, realizzato basandosi sulla Parabolica di Monza.

La zona dello stadio, all’interno del circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico (foto da: racefans.net)

La versione attuale, esordiente nel 2015, se ha mantenuto pressochè invariata la lunghezza della pista (4.304 m, con 17 curve, 10 a destra e 7 a sinistra), ne ha visto il disegno stravolto in più punti, a partire dalle esse veloci, rese molto meno sinuose e più filanti. La modifica più criticata, però, è stata quella che ha mozzato la Peraltada, della quale viene utilizzata solo la seconda metà, sostituita da una sezione lenta all’interno dello stadio di baseball, presente nel circuito e costruito dopo il 1970. Ma andiamo a percorrere un giro della pista. Al termine del lungo rettilineo di partenza/arrivo, i piloti affrontano la sezione un tempo nota con il nome “Eses Moises Solana“, un destra-sinistra-destra abbastanza impegnativo per piloti e monoposto, punto nel quale non sono mancati contatti ed episodi controversi.

Il layout dell’autodromo Hermanos Rodriguez di Città del Messico (foto da: twitter.com)

Dopo un altro rettilineo si arriva alle curve 4 e 5 (ex “Ese del Lago“), un sinistra-destra con entrambe le curve a 90°; dopo un breve allungo, si affronta un secco tornante a destra (curva 6). In uscita, i piloti si lanciano verso un tratto guidato della pista, ovvero le curve 7-8-9-10-11, una serie di esse comunque meno complicate ed affascinanti rispetto alle originarie. Dopo un altro tratto in rettilineo, i piloti giungono alla staccata di curva 12 (a destra), superata la quale entrano nello stadio di baseball. Qui vi è piazzata una sezione lenta, formata dalle curve 13 (a gomito a sinistra) e 14-15 (chicane destra-sinistra). Passati sotto la tribuna, la curva 16, a destra, immette su quel che resta della Peraltada, adesso intitolata a Nigel Mansell, dopo la quale si torna sul rettilineo dei box.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.