Coppa Italia, Atalanta-Sassuolo 2-1: per gli uomini di Gasperini, ai quarti, ci sarà il Napoli

Termina 2-1 per l’Atalanta il match, valido per l’accesso ai quarti di Coppa Italia, contro il Sassuolo. Per i nerazzurri a segno Andreas Cornelius e Toloi, il quale al 74′ accorcia le distanza per gli ospiti insaccando anche nella sua di porta. Per la Dea ci sarà il Napoli di Sarri ai quarti di finale. 

Prima frazione in cui partono forte entrambe le squadre, ma è l’Atalanta a portarsi in vantaggio, al 14′, con Cornelius. L’attaccante, imbeccato da De Roon, firma il vantaggio con una bella botta di sinistro sul palo di Pegolo, che sicuramente poteva fare di più. Padroni di casa che, dopo il vantaggio, restano in possesso del pallone, e vanno vicini al raddoppio con un palo colpito da Orsolini con conseguente ribattuta di Haas, bravo qui Pegolo a mettere in angolo. Dagli sviluppi del corner successivo l’Atalanta trova il secondo gol: gran cross dello stesso Orsolini, sul quale svetta Toloi che insacca. Raddoppio per la Dea, che nei minuti di recupero ha anche la possibilità di triplicare il vantaggio, ma a fermare la sassata di Kurtic è l’incrocio dei pali. Si va al riposo sul 2-0. 

Ripresa che prosegue sulle orme di tutta la parte centrale e finale del primo tempo, dove è lAtalanta a dettare i tempi di gioco.Prima occasione della seconda frazione sempre per Orsolini, bravo ancora una volta Pegolo a dirgli di no. Dea che tiene in mano il pallino di gioco fino al 74′, momento in cui un episodio cambia la partita e riaccende uno spento Sassuolo: autogol di Toloi. Su cross di Gazzola è maldestro l’intervento da parte del centrale nerazzurro che insacca nella sua porta.È 2-1 il punteggio. 

Il Sassuolo, risvegliato dal gol, ci prova e, 3 minuti dopo il gol fatto, va vicino al pareggio con Politano, che con un gran sinistro a volo sfiora il palo. Neroverdi, indiavolati, spingono fino al 95′ senza trovare, però, ulteriori chance. Il match termina sul risultato di 2-1 per l’Atalanta. Da segnalare, all’89’, l’espulsione di Kurtic, causata da un fallo di reazione, da dietro, ai danni di Magnanelli. Lo sloveno non ci sarà, quindi, ai quarti di finale contro il Napoli di Maurizio Sarri. 

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi