Copa America 2019, risultati 1° giornata gruppo C: tutto facile per Uruguay e Cile

Sia Celeste che la Roja segnano quattro gol e sono le chiare favorite per il passaggio del turno.

Non ci sono state sorprese nella prima giornata del gruppo C della Copa America, con l’Uruguay ed il Cile che hanno fatto il proprio dovere e portandosi subito in testa al gruppo con tre punti. Partiamo dalla partita della Celeste, scesa in campo lunedì notte al Mineirao di Belo Horizonte per affrontare il modesto Ecuador, la più debole del raggruppamento. 

L’Uruguay ha iniziato la partita con il sangue agli occhi e la bava alla bocca, sbloccando il risultato al 6′ con Lodeiro che si aggiusta il pallone e lo mette all’angolino con eleganza. La situazione precipita subito per l’Ecuador che resta in 10 al 20′ per l’espulsione di José Quintero arrivata dopo un consulto con il VAR. Con l’uomo in più, l’Uruguay stradomina, crea altre occasioni e raddoppia al 32′ con Cavani che in sforbiciata chiude già la pratica.

La Celeste non si accontenta e nel finale del primo tempo cala il tris di Luis Suarez che appoggia il pallone in porta dopo la spiazzata di Caceres.. Nella ripresa arriva anche il poker e porta la firma di uno sfortunato Mina che col ginocchio segna nella sua stessa porta al 78′. L’Uruguay chiama ed il Cile risponde con la Roja che con lo stesso risultato batte un Giappone molto rimaneggiato.

I Samurai Blue scendono in campo con una formazione molto giovane e a guidare l’attacco sono il 20enne Daizen Maeda che gioca nel Matsumoto Yamaga e il 20enne Ayase Ueda che gioca addirittura nella Hosei University, club dilettantistico, ma prenotato per il 2020 dai campioni d’Asia dei Kashima Antlers. Giappone che resiste al Cile fino alla fine del primo tempo quando Pulgar porta in vantaggio i suoi di testa da calcio d’angolo.

Il Giappone spreca molto, con Ueda che si mangia tre gol facili tra primo e secondo tempo e nella ripresa il Cile dilaga con Edu Vargas autore di una doppietta facile facile e con una rete di Alexis Sanchez di testa. La prossima giornata sarà già decisiva per le sorti del gruppo, con l’Uruguay che affronterà il Giappone e con il Cile che se la vedrà con l’Ecuador.

TABELLINI

Uruguay 4-0 Ecuador 6′ Lodeiro, 32′ Cavani, 43′ Suarez, 78′ Mina (autogol) 

URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Laxalt; Nandez (dal 64′ Pereiro), Vecino (dall’81’ Valverde), Bentancur, Lodeiro (dal 75′ Torreira); Saurez, Cavani. Ct: Oscar Tabarez

ECUADOR (4-2-3-1): Dominguez; Quintero, Mina, Achille, Caicedo; Intriago, Orejuela; Valencia, Delgado (dal 29′ Velasco), Preciado (dal 46′ Ibarra); E. Valencia. Ct: Hernan Gomez

Giappone 0-4 Cile 42′ Pulgar, 54′, 83′ E. Vargas, 82′ Sanchez

GIAPPONE (4-4-2): Osako; Hara, N. Ueda, Tomiyasu, Sugioka; Maeda (dal 66′ Miyoshi), Shibasaki, Nakayama, Nakajima (dal 66′ Abe); Kubo, A. Ueda (dal 79′ Okazaki). Ct: Hajime Moriyasu

CILE (4-3-3): Arias; Isla, Medel, Maripan, Beausejour; Aranguiz, Pulgar, Vidal (dal 78′ Hernandez); Fuenzalida (dall’80’ Opazo), E. Vargas, Sanchez (dall’87’ Fernandes). Ct: Reinaldo Rueda

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei