Chelsea, nell’ultima di Fabregas riecco Morata: 2-0 al Nottingham in FA Cup

I Blues risolvono la pratica solo nel secondo tempo e salutano nel migliore dei modi il giocatore spagnolo.

Una vittoria per salutare al meglio Cesc Fabregas. Così il Chelsea ha reso omaggio al giocatore spagnolo battendo 2-0 il Nottingham Forest nel terzo turno di FA Cup. Una partita che i Blues hanno saputo risolvere solamente nella ripresa, nonostante abbiano dominato dal primo all’ultimo minuto di gioco ed il risultato poteva essere certamente più ampio.

Nei primi minuti della prima frazione, il Chelsea va all’assalto della porta del Nottingham Forest ma non riesce a fare breccia, con Steele che riesce a scamparla in più di una occasione. È proprio Fabregas ad avere l’opportunità più chiara del primo tempo, ma lo spagnolo fallisce il calcio di rigore guadagnato dai suoi alla mezz’ora. Epilogo agrodolce, dunque, per lo spagnolo, che non riesce a salutare il suo pubblico con una rete.

Per fortuna di Fabregas, ci pensa Alvaro Morata nella ripresa che sigla una doppietta nel giro di dieci minuti, andando in gol al 49′ ed al 59′. Doppietta vitale per l’attaccante spagnolo criticato fuori ed anche dentro il campo con l’assistente di Sarri, Gianfranco Zola, che ha affermato senza mezzi termini che il giocatore deve capire di essere al Chelsea e non al Southampton.

Grazie alla doppietta di Morata, comunque, il Chelsea batte 2-0 i Nottingham Forest ed avanza al turno successivo. Vedremo se questi due gol serviranno allo spagnolo per riuscire a salvarsi dalla cessione, con i giornali inglesi ed italiani che lo vedono al Milan, mentre Higuain potrebbe prendere la strada che porta a Londa.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei