Chelsea affonda col West Ham, Conte getta la spugna

Non ci siamo. Il Chelsea perde 1-0 contro una delle squadre più in crisi della Premier League (rete di Arnautovic) e abbandona, forse definitivamente, la strada verso lo scudetto. L’unica notizia positiva può arrivare da un’eventuale vittoria del Manchester United contro il Manchester City, che accorcerebbe la classifica e permetterebbe ai blues di continuare a coltivare il sogno Premier League.

Certo è che rispetto all’anno scorso la squadra non sta offrendo le stesse prestazioni e alterna risultati positivi a prestazioni nettamente al di sotto delle aspettative. Questa incostanza di risultati ha portato addirittura Antonio Conte a prendere una posizione netta: in conferenza stampa infatti, il tecnico italiano ha affermato che per quest’anno non ci sono i presupposti per puntare alla Premier League, perché la squadra ha perso troppo: secondo l’ex allenatore della Juventus, non è possibile lottare per il titolo con 4 sconfitte in 16 partite e se si vuole rimanere in corsa si può perdere solo una o due volte.

Una dichiarazione assolutamente non in linea con lo spirito battagliero del tecnico pugliese, che mai nella sua carriera si era “arreso” a metà dicembre. Il campionato infatti è ancora lungo e non è detto che il Manchester City possa continuare la sua ascesa senza incappare in qualche passo falso.

Fonte immagine: Gazzetta.it

La sensazione è che Conte abbia percepito che le motivazioni dei suoi giocatori (almeno in campionato) non sono equivalenti all’anno scorso e forse, col passare delle giornate, non è escluso che i giocatori possano focalizzarsi sull’obiettivo Champions League: in gara secca infatti tutto è possibile e il Chelsea che ha vinto l’ultima Champions non era poi così superiore a questo…

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus