Champions League volley femminile: Italia a forza tre

Champions League volley femminile, prima giornata con le italiane tutte protagoniste: Imoco e Milano sul velluto contro Budapest e Dnipro. Novara concede un set al Postdam.

Comincia nel migliore dei modi l’avventura delle squadre italiane nella CEV Champions League di volley femminile. Le tre compagini che rappresentano il Belpaese hanno ottenuto vittorie da tre punti nella prima giornata dei rispettivi raggruppamenti.

Si inizia con la Igor Gorgonzola Novara, che dopo essersi ripresa in campionato con un 3-1 a Perugia, ha riservato lo stesso trattamento alle tedesche del Postdam, battute 25-15; 25-17; 24-26; 25-19, al culmine di una gara che ha visto la turca Karakurt vestire i panni dell’MVP grazie ai 32 punti messi a referto. La squadra di Lavarini, sebbene sia andata in difficoltà nel terzo set contro una Postdam che si è affidata agli attacchi del martello Jasper (13) e dell’opposto Nemeth (14), trova una vittoria importante non solo nell’economia della Pool C, ma anche per il prosieguo del campionato.

Logo Champions League 2023

Vincono in maniera netta Conegliano e Milano: le venete superano 3-0 una Budapest comunque in crescendo nel corso dei tre parziali (25-15; 25-16; 25-19). Per le venete, solita partita convincente della scandinava Isabelle Haak, a segno con 19 punti (di cui 4 muri) e un 56% di efficacia in attacco. Monumentale la prova di De Kruijf, con 11 punti (tra cui due aces e un muro) e il 100% dei palloni attaccati messi a terra.

Milano fa il suo contro Dnipro (25-17; 25-20; 25-21). Illuminata dalla sapiente regia di Orro (a segno con quattro aces), e trascinata da capitan Sylla, a segno con 11 punti, la squadra di Gaspari ottiene tre punti preziosi che le consegnano un piccolo margine di vantaggio sulle francesi del Volero Le Cannet, vittoriose 3-2 contro le rumene dell’Alba Blaj.

Tra due settimane, la seconda giornata: Milano affronta Le Cannet; Conegliano se la vede contro il Mulhouse; Novara attesa all’esame Belgrado.