Champions League, ritorno ottavi di finale: ecco tutti gli squalificati

Tornano le notti da leoni della leggendaria Coppa dalle grandi orecchie. Riflettori puntati ovviamente sul San Paolo dove il Napoli tenterà la rimonta dopo il 3-1 dell’andata di marca Galacticos. Gli uomini di Maurizio Sarri saranno spinti da oltre 55 mila supporters partenopei per un clima che si annuncia infernale. Curiosità: sarà presente, per l’occasione, un rilevatore di decibel per quantificare l’ormai celebre urlo titanico “The Champions“, nel tradizionale inno pre gara, che risuona in tutta Napoli.

 

 

 

 

Tralasciando ora il match del San Paolo, diamo un’ occhiata all’elenco dei giocatori squalificati in questo ritorno degli ottavi di Champions League: il capitano del Bayern Monaco Philipp Lahm, l’ex interista Alex Telles, reo di aver contribuito alla sconfitta del Porto contro la Juventus all’andata, lasciando gli uomini di Espirito Santo in minoranza numerica per ben oltre un tempo di gioco; l’ex capitano granata Kamil Glik (non eccezionale la sua prestazione nella pirotecnica sconfitta 5-3 del suo Monaco all’ Etihad Stadium contro il City di Guardiola); Henrichs e Calhanoglu del Bayer Leverkusen; Gabi e Filipe Luis dell’Atletico Madrid.

Questo invece l’elenco dei diffidati: per Arsenal-Bayern Monaco Xhaka (A) e Boateng (B); per Napoli-Real Madrid Koulibaly per gli azzurri e Sergio Ramos e Modric nei Blancos; in Barcellona-PSG Busquets (B), Marquinhos e Rabiot nei francesi; in Borussia Dortmund-Benfica Schmelzer e Guerreiro (BD) e Pizzi, Fejsa, Samaris (B); in Juventus-Porto non vi sono diffidati tra i calciatori di Allegri, ben quattro invece tra le file dei portoghesi con Marcano, Herrera, Felipe e André Silva; in Leicester-Sivilla Huth e Slimani (L), Pareja e Iborra (S); in Atletico Madrid-Bayer Leverkusen nessun diffidato per il Cholo Simeone, Dragovic e Wendell invece tra i tedeschi; infine Monaco-Manchester City è la partita con il maggior numero di giocatori a rischio assenza nell’ipotetico quarto di finale d’andata, infatti riscontriamo Fabinho, Bakayoko, Sidibé e Radamel Falcao tra i francesi e Otamendi, Fernandinho e Sterling tra i Citizens.