Caso Plusvalenze: ecco cosa rischiano Juventus e Napoli

Juventus e Napoli, terminate le indagini della Procura Federale sul caso plusvalenze: le due società rischiano un’ammenda.

Si sono concluse le indagini della Procura Federale sul caso plusvalenze che coinvolge undici club del calcio professionistico, tra cui Juventus e Napoli. Ieri la Procura ha notificato a tutte le società interessate la fine delle indagini, rendendo disponibili alle stesse gli atti di ufficio per poter preparare le proprie memorie difensive.

L’indagine si concentra su una serie di operazioni di compravendita di calciatori, effettuate nel triennio 2018-21 dai club posti sotto indagine. I quali club sono accusati di aver modificato artificialmente il valore contabile di alcuni giocatori (per esempio inserendoli in regime di scambio con altri atleti), così da potersi permettere acquisti che altrimenti sarebbero stati finanziariamente insostenibili.

È il caso del Napoli, che ha acquistato Osimhen dal Lille per un valore complessivo di 70 milioni, il cui esborso economico sarebbe stato alleggerito inserendo nell’affare col club francese i cartellini dell’allora terzo portiere Karnezis e tre ragazzi della primavera, valutati complessivamente oltre 20 milioni (valore ritenuto eccessivo dagli inquirenti).

In merito a quest’ultima vicenda, noi di Stadiosport avevamo approfondito riportando un’inchiesta dell’autorevole “L’Èquipe” francese proprio sul passaggio di Osimhen a Napoli. Degli 81 milioni dichiarati a bilancio, la squadra campione di Francia ne avrebbe incassati meno di 10, tra i cartellini dei giocatori summenzionati, usati come valuta di scambio, e percentuali sulla cessione dovute, per accordi presi, agli ex club del ragazzo (Chatleroi, Wolfsburg e Strikers Academy).

Ancor più coinvolta la Juventus, prima tra le squadre sulle quali si siano concentrate le indagini. Gli inquirenti, prendendo in considerazione gli esercizi dal 2018 al 2021, contestarono alla società di Corso Galileo Ferraris il “falso in bilancio”, per aver alterato i bilanci con introiti fittizi pari a 283 milioni.

Quali sanzioni per Napoli e Juventus? Gli scenari sono due: o una semplice ammenda oppure, se dovesse essere avvalorata l’accusa di falso in bilancio, uno o più punti di penalizzazione.