Caratteristiche circuito di Sakhir, GP Bahrain F1

La “pista del deserto”, progettata da Hermann Tilke, miscela alta velocità e tratti misti. Ha ospitato il primo Gp organizzato dalla F1 in Medio Oriente.

plano_sakhir_barein

Il Gp del Bahrain è uno degli eventi storici della F1 degli ultimi 15-16 anni, per uno sport costantemente proteso a conquistare nuovi “mercati” nel globo e, in particolare, quelli arabi. E così nel 2004 fece il suo esordio ufficiale nel calendario dei Gran Premi come terza prova del Mondiale con la pista di Sakhir, la cui costruzione venne affidata al fido Tilke, il padre dei circuiti ultima generazione. L’impianto è collocato alle porte di Manama, capitale dello Stato del Bahrain ed è stato praticamente edificato nel deserto. Ciò comporta che spesso e volentieri, durante il weekend di gara, l’asfalto viene inaffiato dalla vicina sabbia non appena il vento soffia sul circuito, dotato delle tipiche caratteristiche tecniche degli altri circuiti progettati dall’architetto tedesco.

Sicuramente ben realizzato dal punto di vista logistico e con elevati standard di sicurezza, Sakhir presenta suggestivi saliscendi in cui si alternano a ritmo sostenuto rettilinei sfoga-motori per innescare i sorpassi e curve, con una prevalenza di pieghe secche e tornanti lenti. Per andare forte qui è, quindi, fondamentale scegliere un assetto morbido caricando aerodinamicamente le ali per avere soprattutto agilità, grip e trazione, oltre che velocità massima, che serve maggiormente in gara che in prova.

Rispetto agli altri tracciati partoriti da Tilke, a Sakhir c’è una prevalenza di tornantini lenti mentre a Sepang e a Shanghai, ad esempio, la presenza di curvoni veloci ad alta velocità è maggiore. Una significativa variante che incide sull’assetto delle vetture e sulla concentrazione del pilota. Lungo gli oltre cinque chilometri della pista, infatti, solo le curve 11 e 12 hanno un disegno ampio e possono essere percorse a velocità sostenuta ma i punti dove si fa la differenza e… il tempo sono, appunto, i tratti più lenti, sicuramente più incisivi dove non si può prescindere dalla stabilità in frenata, dall’aderenza e dall’accelerazione, che dev’essere bruciante. Il manto stradale, inoltre, è piuttosto abrasivo e il consumo delle gomme ne risente.

La prima edizione del Gp nel 2004 è stata vinta da Michael Schumacher, il quale avrebbe potuto trionfare anche due anni dopo se non avesse incontrato la dura resistenza della Renault di Fernando Alonso. La gara con maggiori colpi di scena delle dodici finora disputate è stata sicuramente quella targata 2010 quando proprio lo spagnolo, in abiti ferraristi, ottenne il successo in maniera rocambolesca approfittando delle disavventure di Vettel, alle prese con la rottura di uno scarico quando era largamente in testa, che lo costrinse a cedere il passo ad Alonso.

barein-circuito-catar-ecclestone-laf1es

Indicazioni Geografiche del Circuito di Sakhir:

La città di Manama, nelle cui vicinanza è situata la pista di Sakhir, si affaccia sul Golfo Persico ed è un significativo centro economico e finanziario di tutto il Medio Oriente.

Numeri e statistiche del Circuito di Sakhir:

sakhir-e1459174909166

Lunghezza circuito: 5,412 Km 
Giri in Gara: 57.
Km totali: 308,484 Km.

Record sul Giro:
In Gara: Michael Schumacher con 1’30”252 alla media di 216,075 km/h nel 2004.
In Prova: Fernando Alonso con 1’29”848 alla media di 216,846 km/h nel 2005.
Sulla Distanza: Fernando Alonso, 65 giri in 1h29’18”531, alla media di 207,082 km/h nel 2005.

Albo d’oro Gran Premio del Bahrain di F1

2004 Sakhir Michael Schumacher Ferrari

2005 Sakhir Fernando Alonso Renault

2006 Sakhir Fernando Alonso Renault

2007 Sakhir Felipe Massa Ferrari

2008 Sakhir Felipe Massa Ferrari

2009 Sakhir Jenson Button Brawn Gp

2010 Sakhir Fernando Alonso Ferrari

2012 Sakhir Sebastian Vettel Red Bull

2013 Sakhir Sebastian Vettel Red Bull

2014 Sakhir Lewis Hamilton Mercedes

2015 Sakhir Lewis Hamilton Mercedes

2016 Sakhir Nico Rosberg Mercedes

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.