Calciomercato Juventus: ritorno di fiamma per Paredes se salta Emre Can

Ancora indiscrezioni e voci di calciomercato in questi mesi che, apparentemente, dovrebbero riguardare solo il campo ed il calcio giocato.

La Juventus è ancora sulle tracce, come oramai da tempo, di Emre Can, centrocampista duttile e talentuoso al momento tra le fila del Liverpool di Jurgen Klopp.

Una trattativa che sembrava già essere in dirittura d’arrivo nella sessione invernale di calciomercato, e che invece ha subito strani ritardi.

Per ora continua a non filtrare pessimismo, ma è anche evidente che, il ritardo nell’ufficializzare questo accordo e l’esito favorevole per la Juventus, abbia portato ad alcuni dubbi sulla buona riuscita finale.

La Juventus ha lanciato la sua offensiva definitiva ed il suo ultimatum e, o in sette giorni l’affare si conclude, oppure la trattativa può anche definirsi saltata.

(Fonte: Twitter)

Così, senza perdere tempo per non farsi trovare impreparata, la dirigenza bianconera capitanata dai soliti Beppe Marotta e Fabio Paratici, ha già iniziato a sondare il terreno per altri interpreti nello stesso ruolo.

Se nelle ultime giornate si era fatto, piuttosto insistentemente il nome di Lorenzo Pellegrini, giovane centrocampista azzurro al momento alla Roma, nelle ultimissime ore è tornato di moda un altro profilo, recentemente anche lui in forze nella squadra della capitale.

Si tratta di Leonardo Paredes, oggi protagonista dello Zenit di San Pietroburgo di Roberto Mancini, ma che non è escluso possa lasciare, dopo solo una stagione in Russia, il freddo campionato orientale.

Su di lui, si è mosso, secondo altre voci di corridoio anche il Real Madrid già nella sessione invernale, offrendo in scambio il croato ex Inter Mateo Kovacic.

Il prezzo per accaparrarsi il regista argentino si aggira intorno ai 40 milioni di euro, non una cifra qualunque, ma la Juventus, che proverà eventualmente a rilanciare con qualche contropartita tecnica, sembra per lo meno aver già mosso i primi passi qualora la trattativa per Emre Can dovesse improvvisamente saltare all’ultimo.