Calciomercato Juventus: obiettivi Gabriel Jesus e Ferran Torres

La Juventus ha messo nel mirino all’attaccante Gabriel Jesus del Manchester City e al centrocampista Ferran Torres del Valencia per migliorare e ringiovanire la propria rosa.

Manovre per il futuro in casa Juventus con i bianconeri decisi non solo a migliorare la propria squadra, ma anche a svecchiarla pur mantenendo alta la qualità.

Gabriel Jesus (22 anni)

Il primo nome sulla lista di Paratici è quello di Gabriel Jesus, attaccante brasiliano classe 1997 in forza al Manchester City. Il giocatore è sempre stato un pallino della dirigenza bianconera e quest’anno potrebbe essere arrivato il momento per l’assalto decisivo.

Il brasiliano ha il contratto in scadenza nel 2023 e per Guardiola è un pezzo importante nel suo scacchiera, ma non è considerato incedibile. Per la Juventus ci sono dunque margini per una trattativa, con i bianconeri che dovranno offrire una cifra importante per lui. Gabriel Jesus, nelle idee del club, andrebbe a rimpiazzare Higuain il cui futuro sembra essere lontano da Torino.

Altro giocatore che piace molto alla Juventus è Ferran Torres, centrocampista spagnolo classe 2000 che milita nel Valencia. Nonostante la giovane età, Ferran Torres si è messo in luce in questi due anni con grandissime prove, giocando molte volte da titolare sia con Marcelino che con Celades.

Sul giovane calciatore spagnolo è forte anche l’interesse del Real Madrid, ma secondo El Desmarque i bianconeri sarebbero favoriti. Tuttavia, servirà un’offerta allettante per convincere il Valencia a lasciar partire uno dei suoi migliori giocatori, considerando anche che i Taronges rinnovargli il contratto, in scadenza a Giugno 2021.

Risultato immagini per ferran torres
Ferran Torres (20 anni)

Contratto che prevede anche una maxi-clausola rescissoria da ben 100 milioni di euro. Essendo in scadenza, però, tale clausola non spaventa la Juventus che vuole trattare quanto prima con il Valencia.

Molto dipenderà anche dalla volontà di Ferran Torres che dovrà decidere se restare a Valencia o prendere un treno che difficilmente passa due volte nella vita come quello bianconero.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei