Calciomercato Juventus estate 2018: acquisti e cessioni

Ecco tutte le operazioni effettuate dalla Juventus in entrata e in uscita, con acquisti e cessioni, cifre e dettagli, nella sessione estate 2018 di calciomercato

La squadra più forte, sette volte consecutivamente campione d’Italia, non ha voluto fare orecchie da mercante, non solo rinforzandosi in maniera fortissima, ma anche collezionando clamorosi colpi di mercato, probabilmente impossibili anche solo pensarli, almeno alla vigilia di questa sessione di calciomercato estiva. 

Bando alle ciance, perché la Juventus è stata capace di acquistare il giocatore più forte del mondo, il giocatore più vincente del mondo, il cinque volte Pallone d’Oro e il tre volte consecutivo campione d’Europa, nonché campione d’Europa con il Portogallo, recordman e goleador della storia della Champions League e del Real Madrid. 

La Juventus di Beppe Marotta e Fabio Paratici è riuscita a chiudere l’affare del secolo strappando alla squadra più forte e titolata al mondo il proprio simbolo, quel Cristiano Ronaldo pagato la bellezza di oltre 100 milioni di euro, non un record nella storia del calcio, ma sì per il calcio italiano, che non faceva registrare acquisti simili da tantissimi anni. 

Un’operazione che ha generato già introiti incredibili e che ha permesso anche di accrescere l’appetibilità del calcio italiano tutto e il merchandising della Juventus stessa, che ha visto schizzare le proprie quote azionarie in borsa, facendo registrare record nella vendita delle magliette, in qualche modo già ripagandosi l’esborso e l’ingaggio del campione portoghese. 

Ma è solo la punta dell’iceberg di una delle campagne acquisti più faraoniche e più importanti della storia della Juventus. Infatti, il duo formato da Marotta e Paratici aveva già piazzato il colpo Emre Can a parametro zero dal Liverpool, con commissioni da 16 milioni di euro, per non parlare, ovviamente, degli altri colpi. 

Infatti, se hanno abbandonato giocatori storici come Gigi Buffon, Kwadwo Asamoah e Stephan Lichtsteiner, che si sono accasati a parametro zero a PSG, Inter e Arsenal, seguiti all’ultimo giorno di mercato dalla rescissione di Claudio Marchisio, in maniera pure abbastanza imprevedibile e clamorosa, non si può dire che i sostituti non siano all’altezza. 

Oltre al ritorno di Leonardo Spinazzola dopo due ottime stagioni all’Atalanta, la Juventus ha completato la difesa con il clamoroso acquisto di Joao Cancelo dal Valencia, confermando la propria volontà di costruire una squadra per la vittoria della Champions League, oltre a confermarsi in Serie A come la più forte. 

A porta il sostituto del capitano è Mattia Perin, proprio uno dei suoi eredi in nazionale, arrivato a prezzi assolutamente modici dal Genoa. Sembrava ormai una campagna acquisti già conclusa e, invece, è successo il patatrac tra fine luglio ed inizio agosto. 

Infatti, è arrivata la clamorosa telefonata di Leonardo Bonucci, propenso a lasciare il Milan per tornare alla Juventus, che ha quindi deciso di concludere la maxi operazione con i rossoneri, cedendo in uno scambio alla pari Mattia Caldara, un sacrificio che ha permesso la permanenza di Daniele Rugani, per il quale sono state rifiutate offerte faraoniche dal Chelsea, e, soprattutto, riuscendo a piazzare Gonzalo Higuain, con la formula di un prestito oneroso con diritto di riscatto, così da aiutare i meneghini in sede di Fair Play Finanziario. 

Dopo è stato facile poi piazzare altre cessioni, come Rolando Mandragora all’Udinese, Andrea Favilli al Genoa, Marko Pjaca alla Fiorentina, Emil Audero alla Sampdoria e Alberto Cerri al Cagliari, che hanno generato un totale di ben 58,5 milioni di euro, pronti poi ad aggiunte fino ad altri 83 milioni di euro con i successivi diritti e obblighi di riscatto, a fronte di una campagna acquisti totale da circa 185 milioni di euro. 

calciomercato juventus

Ecco l’elenco degli acquisti e cessioni ufficiali:

ACQUISTI 

Emre Can (centrocampista, a parametro zero, Liverpool) 

Cristiano Ronaldo (attaccante, 117 milioni, Real Madrid) 

Joao Cancelo (difensore, 40,4 milioni, Valencia) 

Leonardo Bonucci (difensore, scambio alla pari con Caldara, Milan) 

Mattia Perin (portiere, 12 milioni, Genoa) 

Leonardo Spinazzola (difensore, fine prestito, Atalanta) 

CESSIONI

Mattia Caldara (difensore, scambio alla pari con Bonucci, Milan) 

Rolando Mandragora (centrocampista, 20 milioni, Juventus) 

Gonzalo Higuain (attaccante, prestito oneroso 18 milioni, diritto di riscatto 36 milioni, Milan) 

Andrea Favilli (attaccante, prestito oneroso 5 milioni, diritto di riscatto 7 milioni, Genoa) 

Giangiacomo Magnani (difensore, 5 milioni, Perugia) 

Andres Tello (centrocampista, 3 milioni, Benevento) 

Marko Pjaca (attaccante, prestito 2 milioni, diritto di riscatto 20 milioni, contro riscatto 26 milioni, Fiorentina) 

Nicola Leali (portiere, 2 milioni, Perugia) 

Emil Audero (portiere, prestito oneroso 1 milione, diritto di riscatto 11 milioni, contro riscatto 15 milioni, Sampdoria) 

Alberto Brignoli (portiere, 1 milione, Palermo) 

Alberto Cerri (attaccante, prestito oneroso 1 milione, diritto di riscatto 9 milioni, Cagliari) 

Joel Untersee (difensore, 500 mila euro, Empoli) 

Stephan Lichtsteiner (difensore, svincolato, Arsenal) 

Stefano Sturaro (centrocampista, prestito gratuito, Sporting Lisbona) 

Gigi Buffon (portiere, svincolato, PSG) 

Claudio Marchisio (centrocampista, svincolato) 

Kwadwo Asamoah (centrocampista, svincolato, Inter) 

Luca Marrone (centrocampista, prestito, Hellas Verona) 

Benedikt Howedes (difensore, fine prestito, Lokomotiv Mosca) 

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia