Calciomercato Inter: accordo per Keita

Sfumato quasi definitivamente l’affare Modric, l’Inter è pronta a consolarsi con l’arrivo dell’ex giocatore della Lazio.

Il club nerazzurro è riuscito a trovare finalmente l’intesa con il Monaco per Keita. Dopo che le due squadre non erano riuscite a trovare l’accordo con l’inserimento nella trattativa di Candreva, l’Inter ha deciso di trattare solo per riportare Keita in Italia. Il giocatore dovrebbe arrivare in prestito oneroso di 5-6 milioni con diritto di riscatto fissato a 30 milioni.

Per l’ufficialità dell’operazione bisognerà attendere ancora un po’, ma è davvero tutto fatto per il ritorno dell’ex Lazio nel campionato italiano dove tanto bene ha fatto. Con il club biancoceleste, Keita ha collezionato 137 e segnato 31 reti in quattro anni, di cui 16 nella sua ultima stagione in Italia. Al Monaco si è un po’ perso e non ha potuto mettere in mostra tutto il suo talento ed ecco che, per lui, l’Inter rappresenta un’importante possibilità per rinascere.

E Candreva? Il centrocampista è rimasto deluso dal fatto che i nerazzurri non lo considerano più un elemento imprescindibile della rosa e sta valutando tutte le possibilità. Su di lui, c’è proprio l’interesse del Monaco che potrebbe avere una via preferenziale. Probabile che dopo l’arrivo di Keita, le strade dell’Inter e di Candreva si divideranno, con il giocatore che potrebbe prendere quella verso il Principato di Monaco. 

Tutto sarà molto più chiaro dopo l’ufficialità della trattativa, con Candreva che parlerà con la società per capire se c’è ancora posto per lui nel nuovo progetto nerazzurro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei