Berrettini pronto al rientro, quando rivederlo in campo?

Riprende la stagione 2022 di Matteo Berrettini, reduce dal dolorosissimo forfait a Wimbledon provocato dal covid

Matteo Berrettini è pronto a calcare, di nuovo, i campi da tennis. La stagione 2022 dell’italiano fino a questo momento non si può certamente definire fortunata: 3 mesi di stop per l’infortunio al polso ed ora il covid, che lo ha tenuto fuori da Wimbledon, Slam al quale arrivava in grandissima forma dopo le vittorie a Stoccarda e Queen’s.

Berrettini, il primo torneo dopo il covid


L’attesa è finita, l’attuale numero 2 d’Italia tornerà in campo la prossima settimana al torneo di Gstaad, in Svizzera. L’entry list del torneo, trattandosi di un Atp 250, è piuttosto ricca: ai nastri di partenza troviamo, oltre a Berrettini, il numero 5 del mondo Casper Ruud che guida il seeding, poi Lorenzo Sonego, Stan Wawrinka e Dominic Thiem. Quest’ultimo, dopo più di un anno di digiuno, è riuscito a vincere una partita Atp, anzi due, considerando che dopo la vittoria all’esordio del torneo di Bstaad contro Ruusuvuori, è riuscito ad imporsi su Bautista Agut, numero 4 del seeding e numero 20 del mondo.

Casper Ruud défiera Rafael Nadal dimanche en finale à Roland-Garros

Cosa aspettarsi da Berrettini?


In questo caso le condizioni di Berrettini non preoccupano più di tanto: lo stop è stato piuttosto corto(circa 3 settimane), soprattutto se paragonato ad infortuni ben più gravi rimediati in passato. Matteo è il secondo favorito del torneo. L’ostacolo più grande è sicuramente rappresentato da Casper Ruud, terraiolo doc capace di vincere 3 tornei consecutivi sul rosso nell’estate del 2021.