Barcellona: Messi accusato di riciclaggio di denaro in Argentina

Nuovi guai per il fuoriclasse argentino del club blugrana.

Non solo problemi in campo per Messi, ma anche fuori e sono belli grossi. La sua fondazione, che porta il suo nome, è infatti stata accusata di riciclaggio di denaro dopo le rivelazioni di un ex collaboratore che ha affermato come i soldi incassati non sarebbero stati utilizzati per progetti di carattere sociale.

Nel mirino del pm Pablo Turano è finito anche il padre della Pulce, Jorge Horacio che si occupava delle donazioni che la fondazione riceveva. Prontamente, è arriva la risposta di Messi sulla questione che, tramite il suo entourage, respinge fermamente le accuse rivolte, definendo la denuncia “priva di ogni fondamento”. Tuttavia, la Fondazione Messi non è nuova ad una situazione di questo tipo.

Nel 2015, infatti, ci furono già delle indagini da parte della Guardia Civil spagnola e della DEA, l’antidroga statunitense, sulle partite benefiche “Messi & Friends”, disputate tra famose all-star amiche del campione argentino e selezioni provenienti da tutto il mondo, avvenute tra il 2010 e il 2013. Parte dei soldi raccolti, infatti, era servita per pagare le stelle prestatesi all’iniziativa. Il calciatore è argentino è accusato di aver dribblato le tasse attraverso questo giro di denaro, con la Pulce che avrebbe ottenuto una sorta di compenso supplementare.

Adesso spetterà al giudice Gustavo Meirovich prendere una decisione e autorizzare eventuali step nella procedura di indagine. Certo è che, dopo aver recuperato dall’infortunio, una grana giudiziaria è l’ultima cosa che avrebbe preferito affrontare Messi.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei