Risultati Live Segui i risultati in tempo reale con LiveScore di Stadio Sport
Centro statistiche Tutti i numeri e le statistiche dello Sport
Comparazione quote Confronta le quote dei bookmakers e vinci le tue scommesse

Uruguay – Italia 4-5 dcr: Highlights e Video Gol Rigori Confederations Cup 2013

Scritto da |
Cavani e Chiellini

La sintesi e il video della semifinale della Confederations Cup fra  Uruguay e Italia terminata 5-4 per gli azzurri dopo i calci di rigore

30 giugno 2013 – Termina al terzo posto l’avventura dell’Italia nella Confederations Cup 2013. All'”Arena Fonte Nova” di Salvador, gli azzurri di Cesare Prandelli hanno sconfitto 5-4 ai calci di rigore l’Uruguay, aggiudicandosi la finalina del torneo brasiliano; dopo quella giocata in semifinale, altra gara maratona per la formazione italiana, che aveva chiuso l’incontro sul risultato di 2-2 per effetto delle reti azzurre di Astori e Diamanti, mentre per la Celeste a segno Cavani, autore di una doppietta. Dopo la delusione della partita con la Spagna, dunque, stavolta la lotteria dei tiri dal dischetto ha sorriso all’Italia.

IL TABELLINO
Uruguay-Italia: 4-5 dcr

Uruguay (4-3-3): Muslera; Maxi Pereira (81′ Alvaro Pereira), Godin, Lugano, Cacares; Gargano, Arevalo (106′ Perez), Rodriguez (56′ Gonzalez); Forlan, Cavani Suarez. A disp.: Castillo, Silva, Coates, Eguren, Hernandez, Aguirregaray, Lodeiro, Ramirez, Scotti.  All.: Tabarez.
Italia (4-3-3): Buffon; Maggio, Astori (95′ Bonucci), Chiellini, De Sciglio; Candreva, De Rossi (70′ Aquilani), Montolivo; Diamanti (83′ Giaccherini), Gilardino, El Shaarawy. A disp.: Sirigu, Marchetti, Marchisio, Giovinco, Barzagli, Cerci, Pirlo. All.: Prandelli.
Arbitro: Haimoudi (Algeria)
Marcatori: 24′ Astori (I), 58′ e 78′ Cavani (U), 73′ Diamanti (I)
Ammoniti: Maxi Pereira (U), Chiellini, Montolivo (I)
Espulsi: Montolivo (I)

Il video degli highlights di Uruguay-Italia


Video gol Astori, Diamanti e doppietta di Cavani


Video calci di rigore

La sintesi di Uruguay-Italia

Nell’Uruguay il CT Tabarez vara una squadra d’attacco, col tridente Cavani, Forlan, Suarez; nell’Italia, invece, il selezionatore Prandelli deve fare i conti con diversi infortunati, affidandosi a Gilardino unica punta. La prima occasione dell’incontro è uruguayana, con Forlan che ci prova su calcio di punizione, para a terra Buffon. Ben più pericoloso al quarto d’ora Candreva, conclusione ravvicinata, Muslera non si fa sorprendere; il centrocampista della Lazio ci riprova poco dopo dalla distanza, palla alta di non molto. Italia in vantaggio al 24′: punizione di Diamanti, palla che sbatte sul palo e poi su Muslera prima di arrivare ad Astori, che non ha difficoltà a segnare a porta vuota. Suarez prova immediatamente a pareggiare i conti, ma Buffon gli nega la gioia del gol deviando in corner. Azzurri nuovamente pericolosi al 32′, Muslera è attento sulla bella conclusione di El Shaarawy. Finale di frazione di marca uruguayana, ma è l’Italia ad andare al riposo in vantaggio.

Uruguay più determinato quello che rientra in campo, tanto che la Celeste trova il gol del pari al minuto 58: palla persa dalla difesa azzurra, sfera per Cavani che batte Buffon con un colpo da biliardo sul palo lungo. Italia non pervenuta nella ripresa, mentre i campioni del Sud America spingono alla ricerca del gol del vantaggio sfiorandolo al 67′ con Forlan, decisivo due volte Buffon sul Cacha. Poco dopo ci prova El Tata Gonzalez con una bella conclusione dal limite dell’area, palla fuori di non molto, ma gli azzurri non riescono a creare pericoli dalle parti di Muslera. Invece, proprio nel momento migliore dell’Uruguay arriva il raddoppio dell’Italia: al 73′ magia su calcio di punizione di Diamanti e 2-1 azzurro. Vantaggio che dura solo 5′, perché Cavani trova anche su calcio da fermo la rete del 2-2. L’ultima emozione è targata Candreva, ma il risultato non cambia: Uruguay-Italia continuerà ai tempi supplementari.

Extratime caratterizzati dalla stanchezza delle due squadre, dovuta anche al gran caldo. Italia costretta anche a terminare la partita con l’uomo in meno a causa dell’espulsione comminata a Montolivo per somma di ammonizioni. In undici contro dieci è l’Uruguay ad avere le occasioni migliori, ma la mira sbagliata degli attaccanti e le parate di Buffon costringono le due formazioni alla lotteria dei calci di rigore.

La sequenza dei calci di rigore di Uruguay-Italia

Uruguay: Forlan (parato), Cavani (gol), Suarez (gol), Caceres (parato), Gargano (parato)

Italia: Aquilani (gol), El Shaarawy (gol), De Sciglio (parato), Giaccherini (gol)

Michele Pannozzo

Lascia un commento:

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.