Risultati Live Segui i risultati in tempo reale con LiveScore di Stadio Sport
Centro statistiche Tutti i numeri e le statistiche dello Sport
Comparazione quote Confronta le quote dei bookmakers e vinci le tue scommesse

Serie A, Juventus – Inter 1-3: cronaca, tabellino e video highlights

Scritto da |
Milito e Palacio

L’Inter di Stramaccioni vince in casa della Juventus per 3-1. Decisivo il secondo tempo della gara, nel quale una doppietta di Milito (la prima rete su rigore) ed un gol di Palacio, recuperano lo svantaggio maturato nei primi secondi con il gol di Vidal. L’allenatore nerazzurro si presenta con il tridente d’attacco Palacio-Milito-Cassano e cerca di imporre il proprio gioco sin da subito. La Juventus risponde con i titolarissimi, che non lasciano spazio a Pogba. Polemiche per alcune decisioni di Tagliavento, tanto agonismo in campo e sulle tribune. Finisce così l’imbattibilità dei bianconeri, dopo 49 risultati utili. I nerazzurri si avvicinano alla vetta occupata dai bianconeri, distanti di un punto.

Pronti via ed è già gol dei bianconeri: venti secondi di gioco, Vucinic innesca Asamoah, il ghanese raccoglie palla e con un passaggio serve Vidal. Il cileno non sbaglia, sebbene l’autore dell’assist fosse in fuorigioco: Tagliavento convalida. Juve indemoniata che sfiora il raddoppio all’8’, quando Pirlo vede Marchisio che però calcia al volo addosso ad Handanovic. La squadra di Stramaccioni troverebbe il gol poco dopo con Palacio sugli sviluppi di un calcio piazzato ma l’arbitro fischia l’off-side. Dopo un tiro a giro pericoloso di Cassano, il match si innervosisce: Lichtsteiner rischia il rosso dopo un fallaccio su Palacio e verrà sostituito poco dopo, mentre dall’altra parte, Tagliavento lascia correre su un paio falli di Gargano e di Juan Jesus. In chiusura, altra occasione per Vidal: il cileno si fa spazio nella difesa (piuttosto ferma) dell’Inter e lascia partire un destro violento che Handanovic respinge come può. Fine primo tempo, Juve sprecona, l’Inter ci crede.

Nella ripresa cambia tutto. Vucinic non rientra e viene sostituito da Bendtner, niente cambi nell’Inter. I nerazzurri si fanno subito pericolosi per due volte prima di raggiungere il pareggio al 59’: Marchisio trattiene Milito in area, Tagliavento assegna il rigore e il numero 22 lo trasforma. La strada si fa in salita per i bianconeri che non trovano spazio e costruiscono poco. Alla ricerca del nuovo vantaggio, la Juventus viene punita da Guarin che, recuperando una palla persa, si lancia verso Buffon. Il primo tiro del colombiano viene respinto da Buffon ma sulla palla arriva Milito che segna il 2-1.  L’ambiente si scalda, Tagliavento e i collaboratori sembrano faticare a tenere in mano il match, Alessio tenta la mossa della disperazione sostituendo Caceres con Quagliarella, ma oltre ad un tiro di Bendtner non si registrano pericoli per Handanovic. Dopo un tiro di Quagliarella, il gol lo trova la squadra ospite con Palacio al 90’: l’argentino finalizza l’azione in contropiede di Nagatomo con un tiro preciso – complice una Juve sbilanciatissima. Fine dei giochi, al 90’ è 3-1 per l’Inter.

Leggi Anche

Il TABELLINO
JUVENTUS-INTER 1-3

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner (37′ pt Caceres, 32′ st Quagliarella), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Vucinic (1′ st Bendtner), Giovinco. A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, Marrone, De Ceglie, Pogba, Padoin, Isla, Giaccherini, Matri. All.: Conte, in panchina Alessio.
Inter (3-4-3): Handanovic, Ranocchia, Samuel, Juan Jesus, Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo, Cassano (23′ st Guarin) Milito (34′ st Mudingay), Palacio. A disp.:  Castellazzi, Belec, Silvestre, Alvarez, Pereira, Mbaye, Duncan, Livaja. All.: Stramaccioni.
Arbitro: Tagliavento di Terni, assistenti Preti e Marzaloni. Giudici di porta Orsato e Banti.
Marcatori: nel pt 1′ Vidal; nel 13′ (rigore) e 29′ Milito, 44′ Palacio..
Ammoniti: Lichtsteiner (J), Samuel (I), Pirlo (J), Chiellini (J), Bonucci (J), Zanetti (I) per gioco falloso.
Espulsi: -


Marta Fornelli

Lascia un commento