Risultati Live Segui i risultati in tempo reale con LiveScore di Stadio Sport
Centro statistiche Tutti i numeri e le statistiche dello Sport
Comparazione quote Confronta le quote dei bookmakers e vinci le tue scommesse

Calcio – Serie A, 38^ giornata: Milan, vittoria e addii. Lazio supera l’Udinese

Scritto da |
Nelson Dida

Il Milan-Juventus dell’ultima giornata di campionato non aveva alcun significato ai fini della classifica. La gara si è quindi trasformata, per il pubblico di San Siro, nell’occasione giusta per salutare chi, con la fine di questa stagione, dirà addio al Milan. Si tratta di Leonardo che, dopo 13 anni di Milan, nei quali ha vestito i ruoli di giocatore, dirigente e di allenatore, saluta la sua gente. Addio anche per Favalli e Dida, entrambi in scadenza di contratto. Il difensore dirà probabilmente basta al calcio giocato; il portiere brasiliano tornerà in Brasile per chiudere la sua carriera dopo 9 anni di Milan. Saluti e abbracci (al momento della sostituzione) che sanno tanto di addio anche per Ronaldinho. Per quanto riguarda la partita, tutto troppo facile per i rossoneri, in vantaggio al 14′ con Antonini, al suo primo gol con la maglia del Milan. Il raddoppio arriva al 28′ con Ronaldinho che batte Buffon dopo uno scambio con Pato. E’ lo stesso Ronaldinho a chiudere il match al 66′ con un destro chirurgico che batte Manninger (entrato al posto di Buffon). Leonardo concede quindi la standing ovation a Favalli e Dida e li sostituisce con Nesta (ritorno in campo dopo il lungo infortunio) e Abbiati. Da segnalare striscioni di contestazione da parte della tifoseria milanista alla società.

MILAN (4-2-1-3): Dida (42′ st Abbiati); Zambrotta, Thiago Silva, Favalli (16′ st Nesta), Antonini; Gattuso, Pirlo; Seedorf; Pato, Borriello, Ronaldinho (25′ st F.Inzaghi). A disposizione: Abate, Jankulovski, Mancini, Huntelaar. All.: Leonardo

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon (1′ st Manninger); Zebina (31′ st Caceres), F.Cannavaro, Chiellini, Grosso; Salihamidzic (1′ st Camoranesi), Poulsen, Marchisio; Candreva; Iaquinta, Del Piero. A disposizione:  Legrottaglie, Paolucci, Amauri, Trezeguet. All.: Zaccheroni

Arbitro: Trefoloni
Marcatori: 14′ Antonini (M); 28′ Ronaldinho (M); 21′ st Ronaldinho (M)
Ammoniti: Gattuso (M), Cannavaro (J), Grosso (J), Ronaldinho (M)

Nell’altro anticipo, la Lazio saluta il campionato superando l’Udinese sul campo e in classifica. I biancocelesti hanno vita relativamente facile, imponendosi per 3-1. Botta e risposta in avvio con Di Natale (29 gol in questo campionato) che al 30′ risponde al vantaggio laziale firmato Hitzlsperger (16′). Dopo l’espulsione di Isla, però, la squadra di Reja torna in vantaggio con Floccari al 45′. Nella ripresa arriva la rete di Brocchi che già all’8′ chiude la contesa.

LAZIO (3-5-2): Berni; Siviglia, Dias, Biava; Scaloni, Brocchi (44′ st Baronio), Ledesma, Hitzlsperger, Del Nero (29′ st Diakité); Rocchi (21′ st Zarate), Floccari. A disposizione: Iannarilli, Stendardo, Firmani, Cruz. All. Reja

UDINESE (4-4-2): Romo; Ferronetti, Zapata (26′ st Siqueira), Domizzi, Pasquale; Sanchez, Isla, Asamoah, Pepe (35′ st Lodi); Di Natale, Floro Flores (42′ Cuadrado). A disposizione: Bucuroiu, Chara, Obodo, Corradi. All. Marino

Arbitro: Guida
Marcatori: 16′ Hitzlsperger (L), 30′ Di Natale (U), 45′ Floccari (L), 8′ st Brocchi (L)
Ammoniti: Siviglia, Diakité (L)
Espulsi: Isla (U)

Gaetano Alfano

Lascia un commento:

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.